Sport

Happy Casa Brindisi, dopo il successo europeo subito testa al campionato

BRINDISI – Non c’è tempo per cullarsi sugli allori. Non c’è tempo per guastarsi la vittoria in Europa. L’obiettivo adesso è quello di mettere a segno la terza vittoria in una settimana. Per l’Happy Casa Brindisi è già finita la sbornia per il successo al cardiopalma ottenuto contro il Kalev/Cramo: l’88-86 finale, che ha messo i brividi all’intero PalaPentassuglia, è già in soffitta, utile a dare maggiore entusiasmo al roster di coach Vitucci in vista del campionato.

Perché alle porte c’è una trasferta delicatissima, sul parquet di Reggiana, in piena crisi di risultati. Gli emiliani, infatti, sono reduci da tre KO consecutivi e contro Brindisi daranno battaglia per risalire la china. Compito dei salentini, invece, è quello di mettere a segno il terzo successo in sette giorni, dando continuità non solo alla vittoria di Coppa, ma anche e soprattutto all’affermazione di domenica scorsa contro Brescia.

Occhi tutti puntati su a Nick Perkins, l’uomo decisivo nel mercoledì europeo, capace di regalare il successo ai suoi proprio sul suono della sirena. In generale, c’è da affinare la mira sull’ultimo tiro. Al termine della gara contro il Kalev/Cramo, infatti, Vitucci ha avuto modo di affermare che: “oggi abbiamo tirato 14 volte in più degli avversari ma non siamo stati altrettanto efficaci offensivamente nell’ultima parte di gara”.

Un dato su cui riflettere e lavorare. Domenica pomeriggio, dalle ore 19, servirà una prova di maturità.

Articoli correlati

Lecce, si parte da Almqvist per ricostruire il reparto offensivo

Redazione

Chi vuoi al posto di Lerda? Il sondaggio è on line

Redazione

Palaia a Piazza Giallorossa: “L’entusiasmo può portarci lontano”

Redazione

NBB, primi nomi di mercato. Rese note le date della nuova stagione

Redazione

Gonzalez: “Daremo tutto per la salvezza, per dare una gioia ai nostri tifosi”

Redazione

Serie D Girone H, vincono Brindisi, Casarano, Fasano e Martina, pareggia il Nardò

Redazione