Sport

Serie B nel caos. Frattini twitta: “Le parti in causa rinuncino ai termini…”

LECCE (di M.C.) – I campionati di calcio sono nel caos; il TAR del Lazio ha riaperto tutti i giochi sospendendo la sentenza del Collegio di garanzia del Coni sull’inammissibilità dei ripescaggi. Quindi il Consiglio di Stato deve riunirsi ancora per decidere ma Franco Frattini, il Presidente, si era già espresso a favore della serie B a 22 squadre. Ed ora? Quando si riuniranno? Il più presto possibile, cioè venerdì 21 settembre il Collegio deciderà sul format a 19 oppure a 22, se si stabilisce a 22 poi lunedì saranno decisi i criteri del ripescaggio, cioè se il punto D4 vale oppure no e quindi se Novara e Catania sono escluse o sono ancora in gioco, se si decide di rimanere a 19 non ci sarà udienza lunedì. Frattini lo comunica con un tweet mettendo spalle al muro tutti i club, FIGC e LEGA B, prima apputno di decidere la data di venerdì: “Le parti in causa riceveranno richiesta di rinuncia a tutti i termini affinché  io possa convocare il Collegio già in settimana per una decisione sulla serie B a seguito del decreto del TAR del Lazio”. 

I tweet di Frattini

Questo significa che si andrà avanti e la B potrebbe tornare a 22 squadre, altrimenti potrebbe restare com’è, perché dopo la quarta giornata, che si giocherà tra pochi giorni, non potrà più essere stravolto il calendario, ma i club, la FIGC e la LEGA B, dovrebbero assumersi le proprie responsabilità sia politiche che giuridiche e quindi potrebbero essere chiamati a pagare i danni (risarcimenti economici ingenti) alle squadre che hanno presentato ricorso.

Tutto è in divenire. Continua quindi l’attesa di un ritorno alla normalità.

Articoli correlati

Taranto in campo per beneficenza a Ginosa

Redazione

Lecce, si cambia in attacco e in difesa

Redazione

Il Catania espugna il Fanuzzi ma non rovina la festa al Brindisi

Redazione

Corini non abbassa la guardia: “Vittoria molto importante, ma c’è ancora tanto da fare”

Redazione

Taranto, il futuro è adesso

Redazione

Maggio: “Dare il massimo e tenere a bada le pressioni”

Redazione