CronacaSport

Arbitro aggredito, il presidente Fina: “Pochi due schiaffi”

CAVALLINO-Per quanto rilasciate forse per gioco le affermazioni del Presidente Rosario Fina della squadra di calcio del Cavallino, parole pronunciate simulando un’intervista al termine della partita giocata nel campionato di seconda categoria contro il Cutrofiano, hanno avuto una immediata eco mediatica
Frasi che rapportate a cio’ che era successo poco prima in campo lasciano certamente perplessi anche se si dovesse trattare di un gioco: “L’arbitro secondo me ha sbagliato e doveva essere punito. Sono stati pochi i due schiaffi che si è preso”…”Se fosse capitato fra le mie mani, l’avrei ammazzato“.

L’arbitro Luigi Rosato di appena 17 anni, dopo la decisione di concedere un calcio di rigore alla squadra ospite è stato aggredito e in ospedale gli sono stati riscontrati echimosi, contusioni e lividi. Per quanto l’intervista potesse essere simulata le sue affermazioni hanno suscitato l’indignazione degli amanti del calcio perchè proferite dal presidente di una società calcistica.

Articoli correlati

Crepe, calcinacci che si staccano, muri anneriti e rifiuti nelle case di via Siracusa

Redazione

Ferrovie Sud-Est: spariti 3 milioni, indaga la Procura

Redazione

Ilva, chiesto incontro con il Governo

Redazione

Mago della truffa: 250 raggiri in tutta Italia per 80mila euro

Redazione

Marina di Ginosa (Ta): droga e denaro in un mobile. I Carabinieri arrestano un 27enne

Redazione

Occhio alle multe fasulle sul parabrezza: turisti truffati

Redazione