Cronaca

“Patate francesi spacciate per salentine”, ma l’azienda smentisce le accuse

LECCE – La Guardia di Finanza di Gallipoli nei giorni scorsi ha sequestrato 33mila chili di patate per un valore di 56.000 euro. Per l’accusa si tratta di patate importate dalla Francia e rivendute come prodotte in Salento dopo essere state immerse in vasconi contenenti terra rossa locale.

L’azienda respinge le accuse :”acquirenti a conoscenza della provenienza del prodotto”. La merce pochi giorni dopo è stata dissequestrata.

Articoli correlati

Pedopornografia: l’inchiesta catanese si allarga fino a Lecce

Redazione

19enne denunciato per spaccio: fermato nella villa comunale di Lecce

Redazione

Una notte in cima al traliccio: giovane immigrato chiede il permesso di soggiorno

Redazione

“Donne che nutrono il mondo”, va in scena Fineterra

Redazione

Maltrattamenti, abusi e riti satanici nella Comunità per minori, chiuse le indagini

Redazione

Occupano masseria ed effettuano lavori abusivi, denunciati due rom a Panareo

Redazione