Attualità

San Cataldo, Capoccia: “L’accesso alla spiaggia dev’essere un diritto”

SAN CATALDO- In Viale Amerigo Vespucci, a   San Cataldo, non è presente una passerella idonea per facilitare l’accesso   delle persone con disabilità sulla spiaggia. Lo sottolinea in una nota il coordinatore cittadino del Movimento Regione Salento Giancarlo Capoccia, sollecitato da alcuni residenti a recarsi sul posto.

“Qui -afferma- è presente una passerella mista composta da una parte in PVC e l’altra in alluminio, la quale oltre ad avere una larghezza che impedisce la discesa delle sedie job,   presenta criticità nella stabilità.  Come è logico sapere, è fondamentale che la passerella per mantenersi accessibile a tutti  sia sottoposta ad una costante manutenzione. Ecco perchè -conclude- abbiamo chiesto agli uffici preposti una verifica dello stato della passerella , così come  dei bagni chimici posizionati sul marciapiede tra l’ostello e la fermata del bus  i quali, durante la nostra visita, sono risultati sporchi di carta ed escrementi”.

Articoli correlati

Bollettino Covid, 132 nuovi casi in Puglia: 23 nel leccese

Redazione

Il Prefetto Cucinotta saluta Lecce: “Terra bellissima a cui rimarrò profondamente legata”

Redazione

Ristrutturazione trulli senza autorizzazione: scatta il sequestro

Redazione

Cagnolino precipita nella cisterna: lo salvano i caschi rossi

Redazione

San Cesario, si apre una voragine a due passi dall’ospedale

Redazione

Coronavirus, primi contraccolpi sull’industria leccese

Redazione