Sport

Lecce, a breve una decisione su Baroni. Il tecnico promosso dal club giallorosso

LECCE – (t.d.g.) A stretto giro l’incontro tra Corvino e Baroni. Così disse il presidente Sticchi Damiani nella conferenza stampa di martedì mattina al Via del Mare. Sono ore di attesa per conoscere il futuro del tecnico toscano.

Con una promozione in A e una salvezza l’allenatore giallorosso ha chiuso un biennio fantastico. La sofferenza non è mancata soprattutto nella stagione di Serie A. Ma tutto era stato messo in preventivo.

Il netto vantaggio accumulato a metà novembre sulla terzultima posizione ha fatto credere i più che la stagione potesse scivolare senza molti intoppi verso il traguardo finale. Invece la squadra giallorossa è stata risucchiata via via verso il fondo della classifica chiudendo il campionato, tuttavia, senza mai accomodarsi su una delle ultime tre scomode poltrone della Serie A.

Baroni, a fine campionato, anzi alla vigilia della sfida, l’ultima, contro il Bologna, ha esposto il suo bilancio. Numeri che sono oggetto di riflessione della società, della dirigenza, ma soprattutto di Pantaleo Corvino e Stefano Trinchera, i quali hanno il compito di stringere la mano a Baroni. Per i saluti o per continuare ancora insieme il viaggio in Serie A.

Il presidente Sticchi Damiani, probabilmente anche a nome di tutta la compagine societaria, si è detto soddisfatto del lavoro dell’allenatore giallorosso con il quale si è instaurato un ottimo rapporto. Ha portato nel porto della salvezza la squadra più giovane del campionato. Consapevoli, tutti, dei limiti della compagine a disposizione dell’allenatore fiorentino.

Per salvarsi è necessario che tre squadre facciano peggio. Ci sono state. La Sampdoria (attanagliata pure da problemi societari), la Cremonese (l’unica delle neo promosse a prendere, dopo una sola stagione, l’ascensore per la B) e lo Spezia, dopo lo spareggio salvezza con l’Hellas Verona.

Una stagione che ha insegnato tanto. A tutti. Una salvezza che darà maggiore linfa economica per poter allestire la squadra del prossimo campionato sebbene la linea dettata dal presidente e dai suoi soci sia ancora quella della sostenibilità: squadra giovane, forse con un paio di innesti dalla Primavera, e poi si è riposta piena fiducia nel lavoro di Corvino e Trinchera, che nelle prossime ore sveleranno se il tecnico del Lecce sarà ancora Baroni.

Intanto i primi acquisti o le prime partenze dovrebbero riguardare Falcone e Colombo per i quali il club giallorosso ha confermato il diritto di riscatto. Ora bisogna attendere e vedere se Sampdoria e Milan decideranno di esercitare il controriscatto. Se sì, il club leccese ci guadagnerà comunque.

Articoli correlati

Taurino presenta la sfida con il Catania: “Squadra aggressiva, serve una prova di personalità”

Redazione

Lecce, ora solo Empoli. Piccoli si scalda

Tonio De Giorgi

Lecce, domani la composizione dei gironi

Redazione

A testa bassa verso la sfida verità col Benevento

Redazione

Il futuro di Brindisi e Taranto: speranza per gli ionici, cordata pronta per i biancazzurri

Redazione

Serie D/H: vince il Nardò, sconfitte per Casarano e Gallipoli

Redazione