Sport

HDL Nardò, sosta rigenerante

NARDÒ – Quella di Hdl Nardò, la stagione 2022-23, si sta rilevando sicuramente importante e piena di buoni propositi, ma allo stesso tempo molto particolare e strana, in cui gli infortuni l’hanno fatta da padrone. Ma, nonostante la dea bendata non abbia aiutato il Toro la squadra di coach Di Carlo è riuscita a tenersi fuori dalla zona calda della classifica e si è tenuta sempre a contatto con le prime 9, ovvero in zona salvezza diretta. Un risultato, questo, non di poco conto per un team al secondo anno di serie A di basket, in un girone, quello rosso, molto tosto.

Nell’ultimo turno, nello scontro diretto di Rimini al PalaFlaminio, è arrivata una sconfitta ben evitabile e che ha permesso agli avversari di festeggiare l’obiettivo salvezza. Si è chiusa 86-78 per Nardò, con una grande prestazione di capitan Poletti, che chiude con 20 punti, ma non è bastato.

Adesso, c’è la sosta e subito dopo ci sarà la fondamentale sfida casalinga con Chieti in cui bisognerà cercare a tutti i costi di vincere per chiudere i giochi: due settimane, quindi, per ricaricare le batterie e per recuperare gli acciaccati sperando per festeggiare una salvezza che sicuramente merita. Appuntamento a domenica 19 marzo, con palla a due alle ore 18.00.

Articoli correlati

Nuoto, Pilato in forma olimpica. Certezze per i 100 rana

Francesco Friuli

Basket A2, HDL Nardò prepara la stagione delle novità. Smith ai saluti

Massimiliano Cassone

Brindisi FC: tutto tace ma si attendono novità

Massimiliano Cassone

Lecce, idee per l’attacco

Tonio De Giorgi

Nuoto, per la Pilato nuovo record italiano

Tonio De Giorgi

Lecce, continuità e ambizioni

Massimiliano Cassone