Sport

Baroni: “Nel primo tempo abbiamo tenuto bene, poi ci sono mancate le energie”, Tuia: “Gara a due volti”

TORINO – Al Torino basta un gol di Nikola Vlasic nel primo tempo per battere il Lecce e mettere in cassaforte i tre punti. Il tecnico giallorosso Marco Baroni, analizza la sconfitta di misura dei suoi e lo fa iniziando a parlare del gol incassato: “In quel momento abbiamo pensato che stare sotto-palla poteva andar bene. Abbiamo preso un’imbucata facile da leggere. La squadra nel primo tempo ha fatto bene, ha saputo tenere il campo. Nella ripresa ci sono mancate le energie fisiche e mentali. Nella ripresa incapace di esprimerci nonostante i cambi? Dopo il primo tempo con personalità e attenzione abbiamo preso il gol nella lettura più facile, eravamo sotto-palla, un taglio facile da leggere ed è stata una disattenzione. Essere sotto-palla non vuol dire sempre essere difensivi”.

Poi, il tecnico toscano entra più nel dettaglio dell’analisi della gara: “Alla squadra sono mancate le energie. Chi è entrato non è entrato benissimo, ha bisogno di lavorare con la squadra. Non si può entrare in questo calcio con pochi allenamenti, ho inserito tutti gli attaccanti, dietro eravamo stanchi e cercavamo il lancio lungo, non abbiamo i giocatori per gestire questa palla. Peccato, con un po’ più di compattezza si potevano creare dei pericoli”.

Il match, però, non è poi tutto da buttare: “Se io tolgo l’azione da gol, abbiamo subito su una verticalizzazione su un colpo di tacco su cui Baschirotto è scivolato. Ci sono state delle situazioni importanti, il colpo di testa di Tuia, Banda deve mettere in mezzo palloni migliori. Dobbiamo attaccare la porta con più determinazione, portiamo la palla lì e dobbiamo essere più determinati nel chiudere l’azione. La squadra mi è piaciuta, ha sempre fatto bene. Nel secondo tempo ha influito la terza gara ravvicinata, non è facile tenere i ritmi in gare ravvicinate”.

Poi, parla anche dei singoli, ovvero di Oudin, Pongracic e Umtiti: “Oudin? Difficile da valutare in questo contesto. Ci sono state poche idee da parte di tutti. Pongracic non è partito titolare per un piccolo risentimento all’adduttore, sono ragazzi da costruire anche se non abbiamo tempo. Serve uno spessore con le partite di mezzo. Umtiti? Bisogna arrivare alla sosta per lavorare. Voglio creargli le condizioni giuste per metterlo in campo. Sta bene fisicamente, ma ha bisogno di portarsi mentalmente, anche se lo sta facendo, da calcio che ha giocato sino a ieri a quello del Lecce che lo aspetta. Insieme stiamo cercando di trovare questa miglior condizione per fargli fare partite al suo livello”.

ECCO TUIA – Infine, anche il difensore Alessandro Tuia dice la sua sulla gara contro i piemontesi: “Oggi è stata una partita dai due volti. Abbiamo fatto un approccio propositivo. Dopo il gol preso ci siamo abbassati troppo, nel secondo tempo non abbiamo avuto la forza di ribaltare. Abbiamo servito molto Ceesay con Gallo, ma era tra tre difensori centrali. Dovevamo avere più coraggio e accorciare con il centrocampo. Nel secondo tempo non siamo stati mai pericolosi e credo che questi siano stati i primi 45′ dove non ci siamo ancora espressi”.

IN CRESCITA –  L’ex Benevento è in forte crescita dal punto di vista fisico e mentale: “Mi sento bene, siamo in tanti e ringrazio il mister per l’occasione che mi è stata data. C’è concorrenza e chi giocherà darà tutto. Con il Monza gara fondamentale? Suona strano, ma è una nostra concorrente anche se il mercato fatto è diverso. Faremo di tutto per vincere. Umtiti? Lui è speciale, un ragazzo eccezionale, spero di vederlo al meglio sul campo. Sapevamo che il Torino è fisico e aggressivo. Il nostro atteggiamento iniziale ha fatto un po’ soffrire loro, sono venuti fuori un po’ per demerito nostro ma ci hanno puniti alla prima titubanza. Non sempre però basta preparare bene la gara”.

Articoli correlati

Nuoto, Benedetta Pilato conquista l’oro nei 50 rana

Tonio De Giorgi

Nuoto, Pilato in forma olimpica. Certezze per i 100 rana

Francesco Friuli

Basket A2, HDL Nardò prepara la stagione delle novità. Smith ai saluti

Massimiliano Cassone

Brindisi FC: tutto tace ma si attendono novità

Massimiliano Cassone

Lecce, idee per l’attacco

Tonio De Giorgi

Nuoto, per la Pilato nuovo record italiano

Tonio De Giorgi