Sport

Lecce, è un bel momento: adesso arriva il Parma di Buffon

Foto P.Pinto

LECCE (di Carmen Tommasi) – I numeri del Lecce di Marco Baroni sono da capogiro e fanno sorridere il club di Via Colonnello Costadura: la bella e netta vittoria sul Cosenza di lunedì, 3-1 al “Via del Mare”, è valsa il decimo risultato utile di fila e, prima dei tre punti conquistati con i calabresi, capitan Fabio Lucioni e compagni venivano da 3 pareggi di fila con Ascoli, Perugia e Brescia. Sono 20 i punti in classifica in 11 giornate, per il terzo posto in solitudine, frutto di 5 vittorie, 5 pareggi e 1 sconfitta. Sono, invece, 17 i gol fatti e 10 quelli subiti. Un gruppo di calciatori che sta diventando sempre più squadra e che nell’ultima gara ha dovuto fare a meno di Tuia e di Helgason, così come di Dermaku, Olivieri, Gargiulo che hanno dato forfait alla vigilia, con Gabriel e Hjulmand non al top.

CHE SQUADRA, IL GRUPPO – Giallorossi in campo con più di qualche novità rispetto alle ultime gare: Baroni ha schierato Calabresi in difesa sulla corsia destra, Gallo a sinistra, Blin in cabina di regia e Bjorkengren come mezz’ala, ma l’approccio alla partita con la squadra di Marco Zaffaroni è stato positivo e tutto giallorosso, con il Cosenza costretto a subire le azioni offensive degli avversari per quasi tutto il corso del match. Come non citare, poi, le magie di Strefezza, autore del quarto gol stagionale e protagonista di una prestazione degna di nota, una vera e propria spina nel fianco per tutti gli avversari di turno. C’è anche da ricordare la prestazione di sacrificio di Coda che è andato il gol, quinto centro stagionale, e quella Di Mariano molto utile in fase di non possesso e che ha colpito anche un legno.
IL PARMA DI MARESCA – Adesso, però, bisogna voltare pagina e pensare subito al quotato Parma di Enzo Maresca che ha iniziato il campionato come peggio non poteva, ovvero deludendo tutte le aspettative che si erano create in estate su una squadra ben costruita e pur sempre neo-retrocessa. Ducali che dovrebbero scendere in campo con il solito 4-3-3 e con l’intramontabile Gigi Buffon in porta. Squadra che vuole risalire la china in classifica e che arriva domenica al “Via del Mare” con l’obiettivo dei tre punti. Si gioca alle ore 14.00 per la dodicesima giornata di cadetteria, arbitra Ghersini di Genova. Intanto, nella tarda serata di mercoledì, il vice-presidente del Lecce, Corrado Liguori, ha annunciato  sul proprio profilo facebook che la prevendita per il big match con i gialloblù aveva raggiunto quota 9mila venduti. Già sold-out i settori Curva Nord Superiore e Tribuna Est Superiore e restano disponibili ancora pochi tagliandi per i reparti inferiori. Pochi posti da assegnare anche in Tribuna Centrale e  Superiore. Insomma, tutto è ancora in divenire e i dati sono in continuo aggiornamento. Intanto, il brasiliano Strefezza si è sottoposto ad ecografia,  presso il Check-Up Centre di Cavallino,  che ha evidenziato un ematoma alla zona lombare a seguito di un trauma contusivo subito nella scorsa gara con il Cosenza. Le sue condizioni sono, quindi, ancora tutte da valutare.

Articoli correlati

Basket in carrozzina, Lecce espugna Bari e si aggiudica il derby: termina 49-57

Redazione

Lecce, la parola dei tifosi: “Possiamo andare in B, senza play off”

Redazione

Liverani: “L’orgoglio di Lecce è questa società, al pari di uno scudetto”

Redazione

Playoff Nazionali Eccellenza – Il Gallipoli batte 2-0 il Matera: Iurato e Sansò in gol

Redazione

Coluccio, giovane talento salentino, campione italiano nella GT Cup

Redazione

Lecce, Papini: “Ora siamo gruppo e squadra”

Redazione