Cronaca

Carabinieri Forestali: aumentano i controlli, calano i reati

PUGLIA – 80.446 controlli, 1626 reati, 921 persone denunciate, 381 sequestri penali, 3429 sanzioni amministrative per quasi tre milioni di euro. Sono i numeri del bilancio delle attività dei Reparti Forestali dell’Arma dei Carabinieri in Puglia.

Il Rapporto dell’Attività Operativa” per l’anno 2020 segna, rispetto al 2019, un +4,83% per numero di controlli eseguiti, Più nello specifico, 24.415 sono state le persone fisiche controllate con un più 32,60%, 9144 i veicoli, pari ad un + 57,82% rispetto alla precedete annualità. All’incremento dell’attività preventiva è corrisposta una seppur lieve contrazione, rispetto al 2019, del numero di reati accertati, pari a 1.626 (-1,99%). Segno più, invece, per il numero degli illeciti amministrativi accertati, con un balzo del 23,75%,rispetto all’anno 2019, e conseguente aumento del 25,71% delle sanzioni irrogate, il cui ammontare complessivo è stato pari a quasi tre milioni di euro. Da registrare anche l’ impegno per vigilare sull’osservanza delle norme anti COVID: 3.794 i controlli, 40 persone denunciate, 474 sanzioni amministrative elevate, per un totale di circa 214.284 euro.  Continuano a preoccupare i fenomeni di abbandono e combustione rifiuti, e delle discariche abusive.

Al pari, particolarmente attenzionati sono stati i vari fenomeni di Inquinamento ambientale. L’attività in vaglio si è tradotta in 455controlli eseguiti, +28,90% rispetto al 2019,una marcata contrazione dei reati, n.21 (-32,26%), ed una lieve riduzione degli illeciti amministrativi, n.29(-3,33%)

Connessa alla tutela della flora é l’azione di contrasto posta in essere dai Reparti dell’Arma Forestale alla Xylella fastidiosa ed agli Incendi boschivi. Rispetto al 2019, è stata ulteriormente potenziata l’attività di controllo sulle pratiche agricole svolte all’interno delle aree delimitate ed in particolare nelle zone di contenimento e cuscinetto,

Questo il bilancio: 2.674 controlli effettuati nelle aree delimitate (contenimento, cuscinetto), dei quali 2.340 (88%) sono risultati conformi all’esecuzione delle misure fitosanitarie dettate dalla Regione Puglia, mentre per 334 (12%) è stato accertato la mancata applicazione delle misure obbligatorie.

Crescono dell 11% gli incendi boschivi. Tra le principali cause quelle dolose , risultate nel 51,64% dei casi.

Articoli correlati

Operazione Feudo, 36 arresti a Taranto: sgominato il clan del boss Pelè

Redazione

Case popolari, Monosi e Gorgoni in Cassazione

Redazione

Armi e munizioni abbandonate in campagna: la refurtiva di un colpo appena compiuto

Redazione

L’occupazione ripartirà dalle donne, pari opportunità permettendo

Redazione

Tra tre giorni partono i saldi, ecco le istruzioni per l’uso

Redazione

Dottoressa trovata senza vita: giallo a Taurisano

Redazione