Sport

Nardò, c’è attesa per l’esito della prima udienza al Tar Roma

Nardò – In casa Nardò si va di fretta e con il desiderio di ripartire dalla serie D. Si è svolta, questa mattina in videoconferenza, l’audizione fissata dal Presidente della Prima sezione ter del Tar Roma per la discussione dell’istanza cautelare monocratica richiesta dal club granata per la riforma della decisione con cui il Collegio di garanzia per lo sport del CONI aveva ritenuto legittima la retrocessione nel campionato di Eccellenza della stessa società.

La discussione si è incentrata su alcuni motivi di ricorso formulati dalla società salentina: l’avvocato Gaballo ha illustrato l’erroneità della decisione del Collegio di garanzia, nelle parti in cui ha ritenuto di inquadrare il provvedimento relativo alla retrocessione d’ufficio, nella discrezionalità tecnica, sindacabile solo per manifesta irrazionalità, trattandosi invece di discrezionalità amministrativa pura, da motivare adeguatamente, e di ritenere la F.I.G.C. unica protagonista nella decisione sulla retrocessione. Il D.L. n. 34/2020, invece, attribuisce al Collegio di garanzia cognizione piena nel sindacare quest’ultima decisione.

L’esito del giudizio dovrebbe essere pubblicato nella giornata di domani e nel quartier generale granata c’è tanta attesa per la decisione.

 

Francesca Rizzo

Articoli correlati

Giochi del Mediterraneo: domani in esame il secondo business plan

Redazione

Gotti, sindaco mancato: ha convinto il Lecce e i leccesi

Tonio De Giorgi

Taranto, Capuano – Giove: passi avanti per la continuità

Francesco Friuli

Volley/B, Green Volley tra conferme e nuovi arrivi

Massimiliano Cassone

Virtus Francavilla, dopo il diesse, spazio al mister e al bomber

Massimiliano Cassone

Lecce sulle tracce di Kialonda Gaspar

Tonio De Giorgi