Cronaca

Taranto, il procuratore Capristo resta ai domiciliari

POTENZA – Il Procuratore della Repubblica di Taranto, Carlo Maria Capristo, resta agli arresti domiciliari. E’ quanto deciso dal Tribunale del riesame di Potenza, respingendo il ricorso presentato dall’avvocato del magistrato, Angela Pignatari.
Capristo fin ai domiciliari il 19 maggio scorso, nell’ambito di un’inchiesta su un presunto tentativo di indirizzare un processo. Il magistrato – è l’accusa – avrebbe tentato di influenzare un sostituto procuratore di Trani che, invece, denunciò l’accaduto.

Articoli correlati

Cutrofiano, restano gravi le condizioni della coppia vittima di un incidente stradale

Mario Vecchio

Scontro tra due auto: quattro feriti, grave una coppia

Mario Vecchio

Sassi contro l’autovelox sulla Lecce-Gallipoli, subito ripristinato

Redazione

“Suo figlio è nei guai, deve darci denaro e gioielli”, ancora un tentativo di truffa ad anziani

Isabel Tramacere

Giovani studentesse nel mirino di un presunto stupratore seriale: arrestato

Redazione

Morte Simone Renda, chiesta la conferma delle condanne

Redazione