AttualitàCronaca

Festa di Pasqua in condominio, tutti multati. Bloccata Via Crucis, multati Sindaco e parroco

SALENTO – I controlli anti-scampagnate e anti-tavolate effettuati a tappetto restituiscono il quadro di una Pasqua “salata” per decine di trasgressori in tutto il Salento. L’emergenza Covid, è bene ricordarlo, non è ancora finita: per questo carabinieri, poliziotti e agenti di Polizia Locale hanno intensificato i monitoraggi su strada, dall’alto (tramite i droni) e nelle marine. Decine, si diceva, le sanzioni elevate . A Gallipoli i residenti di un condominio in via Udine nella giornata di Pasqua hanno pensato di organizzare un aperitivo e stare insieme in barba ad ogni cautela e misura di sicurezza, filmando anche il momento conviviale. Il video diventato virale, ha consentito in pochi minuti agli agenti del commissariato di Gallipoli di intervenire sul posto ed in poche ore identificare e sanzionare tutti i trasgressori. 14 le sanzioni contestate per un totale di 5.600.

Gli stessi agenti del commissariato di Gallipoli, hanno sanzionato un uomo, originario del brindisino, beccato sul lungomare Galileo Galilei di Gallipoli: era alla guida dell’autovettura, senza un valido motivo e per di più senza patente, perché revocata dal 2017 Al 44enne è stata elevata una sanzione pesantissima, pari a 5.100 euro.  A Supersano, i Carabinieri della Stazione di Ruffano arrivano nel corso della Via Crucis. Multati il Sindaco , il parroco ed altre dieci persone, tra le quali la gran parte dei consiglieri di maggioranza, poichè in aperta violazione dei divieti in vigore prendevano parte ad una funzione religiosa. A Brindisi tre uomini sono stati pizzicati a passeggio, uno di loro addirittura in pieno centro, nonostante fossero tutti e tre ristretti ai domiciliari. La Polizia Locale a Lecce eleva 16 verbali su  116 persone controllate, 2 esercizi commerciali una macelleria e un mini market di via duca degli Abruzzi sanzionati e chiusi per cinque giorni, ai sensi della normativa anti-COVID19, perché aperti, in violazione dell’ordinanza regionale che ne imponeva la chiusura a Pasqua e Pasquetta. Come preannunciato è stata serrata anche nel giorno di Pasquetta l’attività delle 18 pattuglie dislocate in città e delle 8  impegnate sul litorale, pronte ad intervenire su richiesta dei piloti dei droni utilizzati per monitorare spiagge ed entroterra per scoraggiare gli spostamenti verso le seconde abitazioni di villeggiatura. In 3 sono stati fermati e sanzionati perché diretti al mare, in 4 perché in cerca di un negozio di alimentari  per fare la spesa, altri 3 perché rientravano da un pranzo in famiglia, 1ragazzo perché diretto a casa della fidanzata in autobus, 2amiche sedute ad una panchina in parco di periferia, 1 ragazzo che non era in grado di esibire ricevuta di un’operazione bancomat, 1 donna che accompagnava il compagno a comprare le sigarette e 1 uomo fermato nel rione San Sabino. Ore intense di lavoro anche per gli agenti della Polizia Locale di Taranto.6 le persone sanzionate, 2 delle quali per aver raggiunto la spiaggia di Tramontone.

Articoli correlati

La visita nella Lecce Ebraica è in 3D

Redazione

Incendio nel deposito dell’autodemolitore: danni per almeno 30mila euro

Redazione

In autostrada contromano: folle corsa di un 67enne salentino

Redazione

Baia Verde, lettera al Prefetto dei residenti: risse e schiamazzi, servono controlli

Redazione

Da Maria Paola alle vittime di stalking, nel Salento è impennata di violenza sulle donne

Redazione

Adotta un cane e il Comune ti rimborsa con 500euro

Redazione