Eventi

Insium: cosmetica pura per una bellezza fuori dal tempo

LECCE- I segni del tempo sulla pelle sono i nemici numeri uno delle donne e non solo. Ma da oggi, grazie alla nuova linea di prodotti di Insium, sarà tutta un’altra musica. Si tratta di una  nuova cosmetica fatta di quattro creme e quattro sieri con un forte effetto anti-età grazie ad un mix di ingredienti biotecnologici scientificamente avanzati e di purissimi principi attivi ad alta concentrazione.

I due principi attivi fondamentali che insieme combattono in maniera efficace i meccanismi dell’invecchiamento sono il Neuroguard ed il Trifluoroacetyl Tripeptide2. Il Neuroguard è un ingrediente di origine marina che ristabilendo una corretta comunicazione tra nervi e fibloblasti previene l’invecchiamento, inoltre, riattiva la sintesi di collagene e dell’elastina. Pe i suoi effetti eclatanti ha vinto il premio Best Ingredient 2015. Il TrifluoroacetylTripeptide2 è un peptide biomimetico che inibisce la proteina tossica Progerina responsabile dell’invecchiamento. Mette in atto una difesa biomimetica che agisce in modo assolutamente compatibile ed in affinità con il nostro organismo. Altri ingredienti attivi usati in forma PURA sono il Resveratralo, Acidi Malico, Citrico e Tartarico, Vit. C ed E, olio di mandorle, cera di girasole, cera di mimosa, olio di semi d’uva, olio d’oliva oltre alle acqu distillate di fiordaliso, camomilla e fiori d’arancio.

Che dire, ora non resta che lasciarsi accarezzare da questa linea pura ed efficace che dona piaceri sensoriali intensi, ma soprattutto una bellezza senza età.

Articoli correlati

La festa dei Lampioni pronta ad “illuminare” Calimera

Antonio Greco

Pietro e Paolo, i santi “influencer” che uniscono la comunità galatinese

Redazione

Dal 15 al 25 luglio torna il festival “Teatro dei luoghi” con 18 diversi spettacoli

Barbara Magnani

Veglie, tre giorni di festa per S. Giovanni Battista

Redazione

Notte della Taranta, nuovo CDA: presidente Massimo Bray

Redazione

Un calice di buon vino a bordo piscina con “AperiAis”

Barbara Magnani