AmbienteCronaca

Troppi furti e incendi nei campi, l’appello: “torniamo a presidiare la terra”

ARADEO- Non episodi sporadici ma ormai divenuti sistematici: i furti nelle campagne di Aradeo e dintorni iniziano a lasciare il segno, scorribande notturne dal valore economico a volte importante, a volte irrisorio, ma comunque significativo. A lanciare l’allerta è l’associazione Arci Club Gallery, impegnata a portare avanti il progetto Karadrà sul recupero dell’antico pomodoro aradeino, una delle realtà più virtuose della rete Salento km0.

Nella notte ha subito l’ennesimo affronto.

Furti di mezzi agricoli, furti addirittura di cancelli e portoni, e poi piante strappate dagli orti, pomodori portati via dopo la fatica del raccolto fanno il paio con le olive trafugate in autunno, con gli alberi segati per farne legna. “Ma la soluzione – dice Roberta Bruno, attivista – non è nella militarizzazione delle campagne, ma nel loro presidio attivo, unica ricetta valida anche contro gli incendi inarrestabili”.

Articoli correlati

Dopo il delitto, la fiaccolata. A Taurisano in centinaia per dire “no” alla violenza

Paolo Franza

“Colazione resistente”, l’alba dei noTap e i nuovi divieti Tap

Redazione

Scimmietta in catene, denunciato carrozziere

Redazione

Appiccato incendio alla Casa della Salute. Atto intimidatorio?

Redazione

Sta arrivando la differenziata: gli ecoinformatori fanno tappa a Campi Salentina

Redazione

Si è spenta Cristina Conchiglia, bandiera della lotta delle tabacchine

Redazione