Cronaca

Leuca, bimba di 2 anni rischia l’annegamento: salvata in extremis da giovane bagnino

LEUCA- Momenti di paura nel mare di Leuca, dove una bambina di appena due anni ha rischiato di morire annegata. E’ accaduto poco dopo le 10.30 di questa mattina, nei pressi del Lido Azzurro. La famiglia, originaria di Castrignano del Capo, si era da poco sistemata su un tratto di spiaggia libera, ma  è bastato un

Michele Picci

attimo di distrazione, per perdere di vista la piccola. Non si sa come, ma da un momento all’altro è fuggita in mare, è caduta e purtroppo ha iniziato a ingoiare dell’acqua.  Quando la mamma se n’è accorta, la bimba non respirava già più. Da qui la richiesta d’aiuto disperata e l’immediato intervento del bagnino Michele Picci, in servizio nel lido vicino, che ha iniziato a praticarle  le manovre di salvataggio, facendo ritornare a battere presto il suo cuoricino.

Inutile spiegare il momento di terrore vissuto dalla mamma e dai presenti, ma per fortuna tutto ha avuto un lieto fine.  Subito dopo la piccola è stata affidata ai sanitari del 118 che l’hanno trasportata in  ospedale per  sottoporla ad alcuni controlli.

E.P.

Articoli correlati

Operazione “El Chico”: 14 arresti per traffico di droga

Redazione

Scatta l’allarme: sfuma il colpo al bar “Le Querce” a Castro

Redazione

Xylella, al via l’esame del nuovo ddl: politica ai ferri corti su nuova agenzia e reimpianti

Redazione

Tragedia in mare, 49enne muore suicida

Redazione

Lo stipendificio della Regione: 34 agenzie, un milione di compensi

Redazione

I lavoratori del gruppo Nolo-Nubile: “Grazie”

Redazione