Cronaca

A fuoco l’auto di un imprenditore leccese, già bersaglio di intimidazioni

LECCE – A fuoco l’auto di un imprenditore leccese, gestore di una palestra in città. E, nonostante non ci siano segni che facciano ipotizzare il dolo, si sospetta che si tratti di un gesto intimidatorio. Perchè l’attività dell’uomo è stata più volte presa di mira, anche a colpi di pistola.

Il rogo nella notte a Merine, in via Vernole: in fiamme l’Audi Q5 e danneggiata anche la Fiat 500 della moglie.

Articoli correlati

Natante in avaria al largo di Leuca, salvi 18 migranti

Redazione

Zacheo: Commissione Traffico contro Polizia Municipale?

Redazione

101 anni, auguri a Nonno Emilio

Redazione

Processo De Marco, il coinquilino: dopo l’omicidio ha raccontato di essere malato

Redazione

Ai domiciliari con la droga in casa: arrestato

Redazione

Controlli nei ristoranti: sequestrati prodotti ittici e multati i titolari

Redazione