Eventi

Evasione violenta con sparatoria: condanna ad altri 10 anni per Fabio Perrone

TREPUZZI- Esattamente un anno fa evase dall’ospedale Vito Fazzi di Lecce, aggredendo i poliziotti penitenziari, rubando loro una pistola, sparando, seminando il panico, ferendo anche chi, per puro caso, era in corsia; rapinò una donna dell’auto e scappò. Fu latitante per 24 giorni, lo si cercò ovunque, ma era rimasto sempre nel suo paese, Trepuzzi.
Arriva, dopo il rito abbreviato, la condanna per Fabio Perrone, detto Triglietta. Per quella vicenda che tenne tutta Italia col fiato sospeso, dovrà scontare dieci anni di reclusione, che vanno ad aggiungersi all’ergastolo al quale era stato condannato per omicidio aggravato dai futili motivi e tentato omicidio.

La notte tra il 28 e il 29 marzo del 2014 ha ammazzato a sangue freddo, in un bar di Trepuzzi, Fatmir Makovic, montenegrino, e ferito il figlio 16enne della vittima. Il 6 novembre 2015, scortato da due agenti, avrebbe dovuto sottoporsi ad un esame clinico in ospedale. Disarmò gli uomini in divisa, ferendone gravemente uno e terrorizzò un intero ospedale. Ora è arrivato il conto anche per quell’evasione violenta. 

Articoli correlati

Giochi di luce sul cielo di Lecce: così si saluta S. Oronzo nesciu

Redazione

Torna Acustica, presentazione “pizzicata” per annunciare l’evento

Redazione

Il buon Fabio a San Foca…per una serata “Sotto il segno della bilancia”

Redazione

In passerella le “belle senza frontiere”

Redazione

L’attesa è finita: ecco Inter – Lecce. Le probabili formazioni

Redazione

Focara 2022, è tempo di ripartenza: costituito il nuovo comitato festa

Redazione