Cronaca

Senzatetto picchiato e derubato: individuato uno degli aggressori

LECCE- Accusava forti dolori alla testa e alla schiena. Ha raccontato ai poliziotti di essere andato, la sera precedente, in una struttura abbandonata nei pressi della stazione centrale di Lecce, per cercare una stanza e poter passare la notte, perché non ha una casa. Ma, appena arrivato, è stato aggredito. La vittima è un giovane marocchino, picchiato con calci e pugni e derubato da due ragazzi extracomunitari; in particolare uno di questi, di cui forniva la descrizione fisica, lo aveva colpito ripetutamente con un bastone su tutto il corpo, mentre l’altro lo prendeva a calci e pugni e lo minacciava di morte. Poi gli hanno rubato lo zainetto contenente due telefoni cellulari, per poi fuggire. Recuperate le forze, il giovane ferito è riuscito a raggiungere a piedi la vicina questura e, davanti al portone d’ingresso, stremato, si è accasciato. Il personale del 118 lo ha accompagnato in ospedale dove è stato medicato.

Dopo le dimissioni, il giovane ha riconosciuto per strada uno dei due aggressori e ha chiamato la Polizia.Gli agenti, sotto al cuscino del sospettato, hanno trovato i due telefoni cellulari rubati. Identificato in un 25enne ganese, è stato denunciato a piede libero per rapina aggravata e percosse.

Articoli correlati

Cutrofiano, restano gravi le condizioni della coppia vittima di un incidente stradale

Mario Vecchio

Scontro tra due auto: quattro feriti, grave una coppia

Mario Vecchio

Sassi contro l’autovelox sulla Lecce-Gallipoli, subito ripristinato

Redazione

“Suo figlio è nei guai, deve darci denaro e gioielli”, ancora un tentativo di truffa ad anziani

Isabel Tramacere

Giovani studentesse nel mirino di un presunto stupratore seriale: arrestato

Redazione

Morte Simone Renda, chiesta la conferma delle condanne

Redazione