AttualitàPolitica

Referendum. Il Sindaco di Firenze a Lecce: “Sì, senza controindicazioni”

LECCE- Arrivano a Lecce apportando motivazioni opposte per una x che farà la differenza al referendum costituzionale del prossimo Ottobre. Sul fronte del no il Presidente massimo D’Alema e sul fronte opposto, un sì difeso a spada tratta del primo cittadino di Firenze Dario Nardella, che annuncia così le sue motivazioni.

Il referendum è forse l’occasione più importante che abbiamo -afferma Nardella- per dimostrare che siamo in grado di riformare le istituzioni, come auspichiamo da 30 anni. Se vince in no prevale agli occhi del mondo quell’idea di Italia debole che si sta cercando di combattere”.

Sul rischio che la pratica in futuro svilisca l’ottimismo iniziale, come accaduto per l’eliminazione delle province, per il sindaco nessuna preoccupazione: “nell referendum -conclude- si giocheranno anche le sorti delle autonomie territoriali. Bisogna puntare sui comuni, anche  questo conferma l’importanza della scelta di Ottobre“.

Articoli correlati

Treni, anche Italo si ferma a Bari: levata di scudi

Redazione

Sono Sindaco: ospite questa sera il Primo Cittadino di Casarano Ottavio De Nuzzo

Redazione

Aeroporto del Salento re degli scali, Lufthansa lo premia

Redazione

Italia Nostra compie 30 anni e premia anche Terre del Salento

Redazione

Covid, +14 casi in Puglia: uno nel Leccese

Redazione

Sant’Oronzo, la prima processione di Mons. Seccia: “Lavoriamo insieme per una Lecce migliore”

Redazione