Cronaca

Furto in appartamento, le impronte lo incastrano: in manette 65enne

PORTO CESAREO- Due impronte di troppo. Almeno per lui. È quella la traccia che Franco PERRONE, 65 anni, di San Pietro Vernotico, ha lasciato su una finestra di una casa-vacanze a Porto Cesareo.
Era settembre 2014 quando una turista padovano ha avuto la sgradita sorpresa di una “visita” da parte di ignoti: insieme alla sua sensazione di sicurezza, si erano volatilizzati due orologi di marca, quasi 200 € in contanti e a una serie di piccoli oggetti. L’intervento dei Carabinieri della Stazione di Porto Cesareo aveva aperto la ricerca di elementi utili alle indagini.

Trovate le impronte, i militari sono presto riusciti a risalire a PERRONE, che nulla aveva a che fare con i frequentatori di quella casa e le cui impronte digitali, dunque, non avevano ragione di trovarsi lì impresse. Contro di lui anche la sua fedina penale, che conta più reati di tipo predatorio. Raccolti tutti gli elementi, per lui è così scattato l’arresto.

Articoli correlati

Lecce, truffa da 67 milioni di euro con i Superbonus 110. Dodici indagati

Mario Vecchio

Cocaina in camera da letto, arrestato un 43enne

Redazione

Azzannata da un cane di grossa taglia, non ce l’ha fatta la donna di 98anni

Redazione

Distribuiva online banconote false in Italia e all’estero: arrestato

Redazione

Droga, 31 arresti e maxi sequestro di beni da 2 milioni

Erica Fiore

Incidente in tangenziale est: perde il controllo dell’auto e finisce contro lo spartitraffico

Redazione