Cronaca

Tragedia dell’Epifania, il bimbo di 3 anni lotta per sopravvivere

VEGLIE- A tre anni sta combattendo la battaglia più dura: è in coma, ancora grave, il bimbo sopravvissuto alla sciagura della strada in cui sono morti il fratellino di 11 mesi ed il papà. Per la madre, Maria Antonietta Lezzi di 24 anni, ricoverata nel reparto di Chirurgia dell’ospedale Vito Fazzi di Lecce, i medici hanno stabilito una prognosi di 30 giorni. 

La tragedia dell’Epifania si è consumata alla periferia di Veglie sulla strada che da Monteruga conduce alla San Pancrazio – Torre Lapillo, nella zona di Casa Porcara. L’impatto tra l’auto su cui viaggiava l’intera famiglia di Veglie  e la Ford Focus condotta da un 35enne, è stato fatale il giovane capo famiglia Luca Cucurachi, 34 anni, commerciante, e per il bimbo più piccolo. Sul posto sono giunte 4 ambulanze del 118, ma per padre e figlio non c’era più nulla da fare.

Il fratellino di 3 anni è in coma nell’ospedale Perrino di Brindisi. L’uomo alla guida dell’altra auto è stato sottoposto a test alcolemico ed il tasso riscontrato era superiore alla media.

Articoli correlati

Lecce, a fuoco i mobili nel porticato. Evacuate due palazzine

Sergio Costa

Gallipoli, a fuoco la collina di San Mauro. Paura anche in spiaggia

Mario Vecchio

Furti nei bar, in casa e per strada: arrestato ladro seriale

Redazione

Molestie sessuali: nella trappola del viceprocuratore anche donne incinta e infermiere

Erica Fiore

Nei brogliacci dell’inchiesta “insulti omofobi nei miei confronti”: il giudice Errede denuncia gli inquirenti

Redazione

Presicce-Acquarica: gatto morto davanti allo studio del sindaco

Redazione