Cronaca

Scontro a San Foca sui capannoni in riva al mare

SAN FOCA- “Quell’intervento fa parte di un progetto molto più ampio, frutto di un processo partecipativo e dell’ok dell’allora consiglio comunale e nessuno si è mai opposto prima d’ora”. Il sindaco di Melendugno risponde così alle polemiche nate per questi fabbricati che sorgono in riva al mare di San Foca. “Un obbrobrio” è la denuncia arrivata da Forza Italia di Melendugno La zona è quella della vecchia area portuale. Lì, in base al progetto di ammodernamento, saranno realizzati uffici e bagni pubblici. “E’  un’opera altamente impattante sul territorio -dicono- invasiva, squallida. Queste baracche che si stanno realizzando toglieranno la visibilità completa” ed ora spera che l’amministrazione possa ravvedersi e sentire i pareri ed i suggerimenti di abitanti e commercianti della zona”.

La questione è oggetto anche di un’interrogazione dei consiglieri regionali Congedo e Mazzei. “Il procedimento -spiega Potì- risale al 2011/2012, ora siamo solo arrivati alla fase della realizzazione. Ci preme chiudere i lavori entro fine anno, perché altrimenti c’è il rischio di perdere quei fondi già destinati all’opera, che prevede celle frigo, uffici e servizi igienici al servizio dei pescatori”.

E la bruttura in riva al mare? Secondo il sindaco si potranno poi apportare modifiche migliorative, ma ora bisogna solo chiudere i lavori.

Articoli correlati

Sorpreso mentre confeziona la droga in casa: nei guai 19enne

Redazione

Tragedia in campagna: trovato morto prete leccese

Redazione

La piccola Giorgia vola a Parigi. Partenza urgente per la “Stellina di Berdon”

Redazione

Dal Tar l’allerta su Scu&appalti: “disperato bisogno di legalità”

Redazione

Otranto, tragedia in un B&B: turista muore colto da malore

Redazione

Auto incendiata a Galatina, è mistero

Redazione