Cronaca

Sfasciano reparto dell’Ospedale invocando Grillo, famiglia nei guai

CASTELLANETA (TA)   –   Hanno messo a soqquadro diversi corridoi dell’Ospedale di Castellaneta, sfasciando sediolini e suppellettili, invocando Beppe Grillo. Autori del ‘folle’ gesto che al momento non ha ancora trovato una spiegazione, due coniugi di 60 e 55 anni ed il figlio di 35, residenti nel Comune di Ginosa.

I tre, con l’arrivo dei Carabinieri, sono stati portati in caserma e denunciati per danneggiamento. I tre, in forte stato di agitazione inoltre, hanno rifiutato di ricevere assistenza medica e psichiatrica dal personale della struttura.

Articoli correlati

Svaligiata la villa di un imprenditore: colpo da 100mila euro

Redazione

Coste a rischio erosione, Scianaro chiede audizione

Redazione

I reati “odiosi” e la lotta dei carabinieri per far sentire i cittadini sicuri

Redazione

Resta incastrato nel vano motore di un’auto: gattino tratto in salvo

Redazione

Piove e il canale straripa, allagando la strada: disagi e polemiche

Redazione

Morte del madonnaro Vitale: 24enne condannato a 9 anni e 400mila euro di risarcimento

Redazione