Cronaca

“Bancarotta fraudolenta Pane e Cioccolata”, condanne per 16 anni

LECCE   –    Sono stati condannati complessivamente a 16 anni, i 4 imputati coinvolti nella presunta bancarotta fraudolenta della società ‘Pane e Cioccolata’. Un processo nato dopo il fallimento della stessa che risale al 2004. 4 anni di reclusione, ciascuno, sono stati inflittia Gianluca Musarò, 38enne originario di Galatina; Egidio Zaccaria, 60 anni, di Taranto, Franco Josè Paradiso, 39 anni, – originario di Valencia e dichiarato irreperibile – e Luigi Musarò, 75enne, originario di Surano.

Secondo l’ipotesi accusatoria i quattro, che nel corso del tempo si sono succeduti come amministratori della società, avrebbero seppur con ruoli differenti occultato i libri e le scritture contabili della società o, comunque, li avrebbero tenuti in modo tale da non rendere possibile la ricostruzione del movimento degli affari della società.

Articoli correlati

Dal 21 ottobre niente più strisce blu: risolto il contratto con l’azienda

Redazione

Sorpreso con armi in casa, arrestato 33enne

Redazione

Arriva la ‘Calza gluten free’, una Befana senza discriminazioni

Redazione

Unione delle Camere Penali: visita nel carcere di Borgo San Nicola

Redazione

Nella notte sit in dell’opposizione, M5S: “Giochiamo ad atti scoperti?”

Redazione

Porto Cesareo, festini hard in cambio di voti? In aula il testimone chiave dell’accusa

Redazione