Cronaca

Ruba nello studio dell’avvocato, scoperto dai vicini ai domiciliari

NARDO’ (LE) – Si era introdotto nel cuore della notte nello studio legale di via Pasolini, di proprietà di avvocato di Nardò. Dopo aver mandato in frantumi una finestra, aveva portato via oggetti e arredi. Gli agenti del locale Commissariato però, dove un breve inseguimento lo hanno rintracciato ed arrestato.

In manette è finito Sandro Mirra, 37enne di Nardò, personaggio noto alle forze dell’ordine, che tra l’altro da poco aveva terminato  il periodo della sorveglianza speciale.

 Durante l’inseguimento gli agenti sono riusciti a braccarlo dopo aver esploso anche un colpo in aria a scopo intimidatorio.

L’arresto, in flagranza di reato, è avvenuto grazie alla segnalazione di alcuni vicini di casa: cittadini extracomunitari, tra l’altro in regime di arresti domiciliari.

 

Articoli correlati

Precipita nel vuoto: operaio ricoverato in gravissime condizioni

Redazione

Il cancello dell’oratorio si sgancia e schiaccia un 11enne: tragedia sfiorata

Redazione

Porto Cesareo: recuperata l’imbarcazione a vela arenata sul litorale

Redazione

Rubata l’arpa di Zena, gara di solidarietà per la musicista leccese

Redazione

Prima il furto e poi le fiamme: distrutta l’auto di un pensionato

Redazione

Arriva la fine del mondo? Tutti in Valle d’Itria

Redazione