Cronaca

Lecce, i soccorsi partono a singhiozzo

LECCE – L’assistenza sanitaria estiva nelle marine leccesi è partita, ma non dappertutto. La Asl di Lecce ha adottato la deliberazione n° 938 che programma l’apertura dei pronto soccorsi o guardie mediche estivi, che prevede l’attivazione dal 20 giugno al 10 settembre 2012. Un provvedimento -si legge nella nota della Asl- immediatamente esecutivo. Abbiamo fatto un giro partendo da Frigole. La marina è affollatissima, soprattutto di domenica, ma il pronto soccorso è chiuso.

Eppure dovrebbe essere attivo già da 4 giorni. Il titolare dello stabilimento adiacente alla sede del pronto soccorso, ci spiega di essersi informato con chi di competenza e che gli è stato assicurato che il servizio dovrebbe partire domani. “Nel frattempo -dice- siamo abbastanza attrezzati per soccorrere noi i bagnanti in caso di necessità“.

Pochi km di costa più in là, tutt’altra situazione troviamo a Torre Chianca: qui la guardia medica è aperta, c’è un  medico ogni giorno fino alle 18 e per tutta l’estate. In più c’è il 118, con un’autoambulanza pronta ad intervenire in caso di emergenza.

A S. Cataldo c’è già un medico a presidio del pronto soccorso; a Casalabate la situazione è in stand by a causa del passaggio della marina da Lecce ai comuni di Squinzano e Trepuzzi. Per questo, a quanto se ne sa, i distretti sanitari di Lecce e Campi stanno collaborando per risolvere in fretta la questione.

Insomma: la stagione estiva è già entrata nel vivo, ma i pronto soccorsi non sembrano essere poi così pronti.

Articoli correlati

Le zincherie adriatiche devono spegnere gli impianti entro 15 giorni

Redazione

Cup in affanno, gli sportelli Sos sanità accorrono in aiuto

Redazione

26enne a processo per stalking: minacce e aggressioni all’ex fidanzata

Redazione

Prete indagato per atti sessuali con minori: perquisizioni in chiesa

Redazione

Spaccio di cocaina: arrestato 26 di Francavilla

Redazione

Omicidio Copertino, sulle tracce del killer

Redazione