Sport

Lecce, per D’Aversa idee Gonzalez e Oudin

R. Oudin

LECCE – Due reparti su tre in vista della partita contro l’Hellas Verona sono fatti. Salvo ripensamenti il tecnico del Lecce D’Aversa dovrebbe confermare gli stessi rappresentanti di difesa e attacco.

Davanti a Falcone la linea difensiva sarà formata da Gendrey, Pongracic, Baschirotto e Gallo.

In attacco dovrebbero giocare Almqvist e Banda sulle corsie esterne, Krstovic al centro.

Forse qualche dubbio c’è su Almqvist, ma al momento pensare a Pierotti come sua alternativa è davvero un azzardo poiché l’argentino si è visto solo pochi minuti contro Genoa e Juventus.

Piuttosto si potrebbe pensare a Oudin nel tridente d’attacco. Nelle ultime nove partite il francese ha giocato titolare quattro gare nel terzetto offensivo. Contro il Cagliari, poi contro Lazio e Juventus e ancora, alla sesta di ritorno contro il Torino, in trasferta.

L’ex Bordeaux è stato il sostituto di Banda. Ad inizio anno il calciatore zambiano è stato impegnato in Coppa d’Africa così D’Aversa ha pensato a Oudin come attaccante esterno.

L’impiego di Oudin al posto di Almqvist resta un’ipotesi. Proprio un gol di Oudin nella partita di andata, al 30′, regalò alla squadra leccese il momentaneo vantaggio.

Anche a centrocampo l’allenatore giallorosso ha almeno un dubbio. Ramadani sembra intoccabile mentre Rafia potrebbe strappare il posto da titolare anche contro l’Hellas Verona.

Rispetto a domenica scorsa mancherà Kaba, infortunato. Ecco allora che si fa spazio l’ipotesi Gonzalez. Il centrocampista spagnolo lanciato in Serie A proprio dall’ex Baroni potrebbe essere inserito nella formazione di partenza. Pure lui, come Oudin, ha segnato all’andata.

Il calciatore cresciuto nella Primaversa giallorossa era sparito un po’ dai radar: dopo aver giocato titolare le partite contro Cagliari, Lazio e Juventus era tornato ad essere una risorsa da spendere nei secondi tempi. È subentrato contro la Fiorentina, dando un contributo importante per l’unico successo finora del girone di ritorno, poi è rimasto inutilizzato contro Bologna e Torino.

Si è rivisto, part time, nelle sfide contro Inter e Frosinone.

Sembra giunto di nuovo il momento di giocare dal primo minuto. Ma D’Aversa non lo deciderà né oggi né domani.

Tutti sulla corda, tutti in bilico. La classifica dice che è una partita da non sbagliare. Meglio riflettere fino all’ultimo momento.

Articoli correlati

Vertice AIC con i capitani delle squadre di Serie B; il campionato potrebbe slittare

Redazione

Baroni: Nikolov da valutare. Si riparte giovedì 8 luglio

Redazione

Paglialunga, patron della Deghi: “Si pensi a un calcio dilettantistico nuovo”

Redazione

Lecce, seconda settimana di lavoro in ritiro. Pozzecco: “Voglio Baschirotto”

Redazione

Liverani col Toro, se non recupera Babacar, ha solo un attaccante

Redazione

Pienone anche con il Milan, il Lecce mette in vendita gli ultimi biglietti

Redazione