Attualità

Campionato panificatori: oro al salentino Maicol Rizzo per il pane alla parmigiana

Maicol Rizzo

LECCE – La parmigiana messa nel panino, non però nel modo tradizionale ma impastandone gli ingredienti direttamente con la farina: nel solco della tradizione della puccia salentina, Maicol Rizzo, panettiere 34enne di Melissano, ha conquistato la medaglia d’oro e il primo premio assoluto per la categoria “pane innovativo” al Campionato italiano della panificazione nell’ambito di Tirreno CT, la fiera dell’ospitalità in corso fino al 6 marzo a Carrarafiere. Il mix equilibrato fra gli ingredienti – tutti rigorosamente salentini: melanzane fritte a tocchetti, pomodori “scattarisciati” e olio – impastati insieme a farina e grana grattugiato, ha conquistato il palato dei giudici. La competizione organizzata dalla Federazione internazionale di pasticceria, gelateria e cioccolateria, ha visto in gara 21 maestri dell’arte bianca provenienti da ogni angolo d’Italia, in quattro diverse categorie (pane tradizionale, pane innovativo, dolce da forno e pane artistico).

L’oro assoluto che Maicol porta a casa, con tanto di coppa e medaglia, avrà un posto d’onore nella sua panetteria a Racale. Un premio alla fatica di svegliarsi ogni giorno alle 3 per impastare, e alle lunghe giornate di lavoro condivise con le collaboratrici Chiara e Giorgia. Il pane alla parmigiana è il più venduto e apprezzato, ma ce ne sono anche altri con ripieni innovativi: all’amatriciana con guanciale e pecorino, con pomodori secchi e origano, con zucca e semi… La creatività unita all’arte della panificazione, che Maicol pratica dall’età di 7 anni: panettiere di quarta generazione, ha ereditato il mestiere del bisnonno Uccio, di nonna Claudia e di mamma Serena.

Il Campionato di Massa Carrara, il primo concorso a cui Maicol ha partecipato quasi per gioco, gli è valso anche un altro oro: per il pane casereccio con farina di tipo 1, la meno raffinata. Ora, entra di diritto nella squadra panificatori italiana e parteciperà ai mondiali del 2025 a Milano.

Articoli correlati

Il Ministro Centinaio nei prossimi giorni a Taranto: “l’Ilva è e deve rimanere un sito produttivo importante”

Redazione

Brindisi – tutti d’accordo sulla richiesta di un nuovo ospedale: ma non servirà a risolvere le emergenze

Redazione

Focus di As. Com. su codice della strada e riflessi della riforma Cartabia

Redazione

Comitato pro 275, nuova domenica di protesta

Redazione

Brindisi, la città salvata da operai e tramontana: 40 anni fa l’esplosione del Petrolchimico

Redazione

Violenze, l’appello della Asl a vittime e carnefici: rivolgetevi al Centro Anemone

Redazione