Attualità

Incidente pista Porsche causato da invasione di corsia

NARDÒ – L’incidente avvenuto sulla pista di collaudo Porsche di Nardò nel quale è morto il collaudatore Mattia Ottaviano, sarebbe stato causato da un improvviso cambio di corsia della moto che in quel momento il driver stava testando. La pista di collaudo è formata da quattro corsie, ognuna dedicata ad una velocità differente a seconda dei mezzi che vengono collaudati.
La Ducati Panigale guidata dal collaudatore procedeva sulla corsia esterna ad una velocità sostenuta, regolarmente consentita dalle norme di sicurezza interne, quando per cause in corso di accertamento avrebbe invaso la corsia destinata alla velocità più bassa, dove transitava la Porsche Panamera, tamponandola violentemente.
Le indagini coordinate dalla Procura di Lecce dovranno accertare cosa abbia causato l’improvvisa invasione di corsia, se un errore umano, un guasto meccanico oppure un malore. La dinamica dell’incidente potrebbe essere stata registrata da un’apparecchiatura che si trova su tutti i mezzi che vengono collaudati sulla pista preposti a registrarne le attività.

Articoli correlati

#Quarta3: lungo week-end di adrenalina con il Mondiale di Aquabike

Redazione

Bus strapieni, si resta a terra: pronto l’esposto

Redazione

Vandali nel parco dei bambini, Don Fernando: più controlli e telecamere

Redazione

Insediamento Intel, Amati: “Solo Brindisi ha i 300 ettari necessari. Come si fa a candidare Bari e Lecce?”

Redazione

Edilizia, senza contratti da quasi due anni: centinaia di operai in sciopero

Redazione

Sopralluogo al cantiere della nuova Chiesa nel rione “Casermette”

Redazione