Sport

Basket A2, Stewart ha conquistato Nardò

LECCE – L’infortunio di Russ Smith, alla vigilia della sfida interna con Rimini, dopo l’ultima magistrale prova che aveva condotto Nardò Basket alla quarta vittoria consecutiva contro Cento, aveva destato qualche preoccupazione.

La squadra di coach Gennaro Di Carlo però, col suo leader in tribuna per una lesione ai flessori della coscia sinistra, è stata presa per mano dall’altro statunitense, Wayne Stewart.

Voluto fortemente da coach Gennaro Di Carlo e dal direttore sportivo Matteo Malaventura è arrivato quasi all’ombra del connazionale più famoso, l’ala grande di Philadelphia, classe 1996, è sempre stato onesto in ogni sua prestazione e non ha mai fatto mancare il suo apporto ma contro Rimini però, il leader silenzioso, è diventato il trascinatore regalandosi ad ogni sua giocata il boato del palazzetto leccese.

Stewart ha preso per mano la squadra in modo naturale senza far pesare l’assenza di Smith e l’ha condotta al pokerissimo, ma quel jolly tra gli assi delle precedenti vittorie è stato lui con una prestazione esageratamente bella.

Al suono finale della sirena Stewart ha chiuso con ben con 31 punti, 9 rimbalzi, 2 assist, 1 recupero e 7 falli subiti per 38 di valutazione che lo hanno portato ad essere eletto MVP della gara.

Il carattere pacato ma determinato, la qualità e adesso anche la quantità e sul dorso di un toro spettacolare ha steso il suo mantello stelle e strisce. E adesso più che mai Nardò Basket è cosciente di avere un altro fuoriclasse pronto a continuare a danzare su ogni parquet della A2 di basket e a strappare retine con le sue bombe.

M.C.

Articoli correlati

Baroni recupera tasselli, dubbi per Grosso. Previsti oltre 10mila spettatori

Redazione

Lecce, Della Rocca vicinissimo

Redazione

Sconfitta meritata per i rossoblù di Maiuri

Redazione

Lecce, a Pagani arriva la prima vittoria

Redazione

Il Lecce spara i suoi colpi ma le polveri sono bagnate, con il Perugia termina 0 a 0

Redazione

Virtus Francavilla – Cavese sarà arbitrata da Di Graci

Redazione