Cronaca

Lite tra stranieri a Brindisi, chiuso un bar senza autorizzazioni

BRINDISI – Una rissa tra stranieri a Brindisi, in pieno centro, diversi residenti della zona hanno segnalato quanto avvenuto e richiesto l’intervento delle forze dell’ordine. Sul posto, gli agenti della polizia di stato, hanno accertato sul luogo indicato nelle segnalazioni era presente un immigrato, residente in un comune della provincia e in possesso di regolare permesso di soggiorno, con delle ferite alla schiena e su un polso.

Da quanto è emerso, grazie all’ascolto di alcuni testimoni, era stato un diverbio tra due connazionali a scatenare il tutto, favorito dall’alterazione dovuta all’assunzione di alcol. L’altro protagonista della colluttazione era il titolare di un bar, all’interno del quale era stata organizzata una festa.

Nei giorni successivi è giunto in Questura un esposto da parte di numerosi residenti della zona, i quali lamentavano e manifestavano una forte preoccupazione per l’accaduto all’interno e nelle aree limitrofe al locale e per la costante presenza di numerosi avventori che sostavano per l’intera nottata ascoltando musica ad alto volume.

Dunque, sono stati avviati gli accertamenti da parte della Squadra Amministrativa della Divisione Polizia Amministrativa e Sicurezza unitamente al personale della ASL SIAN, i quali hanno consentito di accertare l’assenza assoluta di autorizzazioni, quindi l’esercizio commerciale operava sia in assenza di SCIA che di autorizzazioni sanitarie.

Al termine delle formali acquisizioni documentali e dei riscontri effettuati, è stata elevata contestazione di illecito amministrativo per il titolare del bar e contestualmente è stato notificato un provvedimento di cessazione immediata dell’attività di somministrazione di alimenti e bevande.

Con specifiche ordinanze del Questore di Brindisi, Annino Gargano, sono stati predisposti, inoltre, mirati servizi congiunti anche con il concorso delle altre forze dell’ordine, al fine di verificare l’osservanza dei provvedimenti amministrativi adottati.

Articoli correlati

Ico Tito Schipa, neanche un euro dalla Regione. 2 milioni per il Petruzzelli

Redazione

Papela, un mare di vitalità

Redazione

I nuovi Sindaci: solo due donne, a Poggiardo scarto di tre voti e ricorsi alle porte

Redazione

Evade dai domiciliari per vedere i figli entrare a scuola: arrestato

Redazione

Laterza, via per Matera: moto contro auto, muore un centauro di 43 anni

Redazione

Sbarco a Gallipoli: soccorsi 73 migranti, tra loro 6 minori

Redazione