AttualitàEvidenza

Brindisi-Linate: Ita ripristina i voli

BARI – Un risultato. Non pieno ma comunque un risultato. Ita Airways ripristina i voli dall’aeroporto di Brindisi per Milano Linate.

“Cogliendo le istanze del territorio pugliese” fa sapere la compagnia. Resta ancora aperta, però, la partita per ricollegare Brindisi a Roma. Ita sta valutando un’eventuale reintroduzione della terza frequenza giornaliera sulla rotta Brindisi – Roma Fiumicino, compatibilmente con la disponibilità di flotta e la sostenibilità economica della rotta. In tal senso il vettore auspica “un supporto da parte di Aeroporti di Puglia e del territorio a sostegno dei propri sforzi operativi”. Ita Airways si augura che “la propria presenza sia adeguatamente valorizzata, evitando discriminazioni rispetto ad altri vettori che beneficiano di politiche di incentivazione a supporto delle proprie operazioni”. Il riferimento è come sempre, soprattutto, a Ryanair.

“Le interlocuzioni commerciali – ha commentato il presidente di Aeroporti di Puglia, Antonio Maria Vasile – proseguono con l’obiettivo di rafforzare la connettività con Roma, compatibilmente con la capacità operativa di ITA e le regole di incentivazione della compagnia stessa”.

Soddisfatti i parlamentari di centrodestra che avevano portato l’istanza sul piano nazionale: “Ce l’abbiamo fatta – è il commento – anche se è solo l’inizio. Un risultato importantissimo ma è il primo: adesso, accogliamo positivamente la conferma di Ita di un’apertura sulla reintroduzione della terza frequenza giornaliera da Brindisi a Roma ed è su questo che lavoreremo. Come abbiamo già proposto, è fondamentale a questo punto fissare quanto prima un incontro con Aeroporti di Puglia e Regione, con il coinvolgimento delle Camere di Commercio dei territori interessati, per trovare una soluzione che tuteli i cittadini, le imprese e il territorio”.

E che la battaglia non si fermi qui lo chiede anche il capogruppo de La Puglia Domani, Paolo Pagliaro: “aspettiamo il rispristino della terza frequenza giornaliera sulla rotta Brindisi-Roma Fiumicino, e invitiamo Aeroporti di Puglia e la Regione a venire incontro ad Ita, sostenendo i suoi sforzi per garantire collegamenti irrinunciabili per il nostro Salento”. Ma la guerra da combattere – aggiunge – è “quella per sviluppare lo scalo di Brindisi per consentire all’intero territorio di decollare davvero”, aggiunge ricordando come “più volte abbia sollecitato negli anni il potenziamento dello scalo del Salento, penalizzato rispetto a Bari anche – ad esempio – da costi più alti, orari impossibili che scoraggiano il traffico”. “Quando il territorio si muove all’unisono – conclude – i risultati si ottengono ecco perché bisogna puntare sui prossimi obiettivi”.

Soddisfatta l’assessora ai Trasporti della Regione, Anita Maurodinoia: “Non bisogna fermarsi qui – commenta – ora si attende di raccogliere ulteriori risultati al fine – conclude di rafforzare i collegamenti tra Brindisi e Roma Fiumicino”.

Articoli correlati

San Cesario, si apre una voragine a due passi dall’ospedale

Redazione

Via Indino, 26: il progetto del Comune per la riqualificazione

Redazione

Alba dei fuochi viventi. Torre Veneri all’indomani degli incendi.

Redazione

Il Tar Puglia riapre in tutta la regione le scuole chiuse da Emiliano

Redazione

Da lunedì riaprono i mercati, l’Associazione Nazionale Ambulanti invita all’acquisto

Redazione

Processo a Luigi Pepe per presunto abuso d’ufficio su Minelli: udienza rinviata

Redazione