Sport

Colpo del Brindisi a centrocampo: preso Petrucci

Il Brindisi piazza un gran colpo a centrocampo. Un acquisto a sorpresa giunto dopo il solito indizio social della società biancazzurra che poi lo ha ufficializzato dopo circa un’ora alimentando l’entusiasmo dei tifosi.

Il direttore sportivo Massimo Cerri ha fatto centro portando a casa le prestazioni sportive di Davide Petrucci, classe ‘91, cresciuto nel settore giovanile della Roma prima e del Manchester Utd poi ha collezionato diverse convocazioni nelle giovanili della nazionale italiana.

È arrivato da svincolato dopo aver girovagato tra Italia, Belgio, Inghilterra, Romania, Turchia e Israele, una vita vissuta alla rincorsa per l’Europa del suo grande amore, il calcio.

In Italia vanta 55 presenze in serie B, di cui 31 con l’Ascoli e 24 con il Cosenza.

Ha vestito anche le maglie del Peterborough, poi Anversa, Charlton, Cluj, Caykur Rizespor e Hapoel con il quale ha partecipato alla UEFA Europa Conference League.

Ha vinto una Coppa di Romania, un campionato di serie B turco, una Coppa di Israele e una Supercoppa di Israele.

Petrucci ha firmato un contratto che lo lega alla società del presidente Daniele Arigliano fino a giugno 2025.

Danucci con l’arrivo di Petrucci ha una pedina importante che potrà spostare dal centrocampo fino alla trequarti, un uomo di esperienza che dà del tu alla sfera e aggiunge non solo quantità alla rosa in costruzione della squadra salentina ma anche tanta qualità.

Il calciatore è già nel ritiro di Castelluccio Inferiore a disposizione del suo nuovo allenatore.

Articoli correlati

Impresa Happy Casa Brindisi, espugna Milano e balza in testa. Il tabellino

Redazione

La Virtus Francavilla espugna il “Razza” e sente profumo di Playoff

Redazione

Corvino su Falcone: “Convinti di aver fatto una scelta importante”

Redazione

Lecce, mercato in fermento: alla ricerca di “animali” da serie A

Redazione

Colombo chiede il massimo: domenica c’è il Palermo

Redazione

Torromino: “Diamo valore alle due vittorie contro Rende e Catanzaro”

Redazione