Cronaca

Calze contraffatte, maxi sequestro della finanza

RACALE – Diecimila paia di calze contraffatte e riportanti i loghi dei più prestigiosi brand all’interno di un opificio situato nella zona industriale di Racale. Le hanno scoperte i militari della Guardia di finanza di Gallipoli nel corso di un’ispezione fiscale all’interno di un’opificio situato nella zona industriale del paese. Durante la verifica i finanzieri hanno rinvenuto etichette contraffatte e targhette, anche queste contraffatte, che successivcamente venivano applicate sulle calze. L’attività di confezionamento, come hanno apèputato appurare i militari delle Fiamme gialle, avveniva in altri locali dell’azienda. Nel corso dell’ispezione, pare che l’attività di falsificazione dei capi fosse in pieno svolgimento. Terminati gli accertamenti, i militari della Compagnia di Gallipoli hanno provveduto a sequestrare sia i prodotti contraffatti che i macchinari utilizzati. Per il proprietario dell’opificio, un sessantenne di Racale che formalmente aveva cessato l’attività, è scattata una denuncia per contraffazione aggravata.

Articoli correlati

Oggi arriva il ministro Martina: gli sarà consegnata la ricerca sugli ulivi tenuta nel cassetto

Redazione

Coronavirus, due falsi allarmi a Brindisi

Redazione

Trovata carbonizzata in casa: figlio indagato per omicidio

Redazione

Ucciso nelle campagne di Lizzanello: 19 anni dopo 3 arrresti per l’omicidio Manca

Redazione

Lecce, si stacca un grosso ramo da un albero, danneggiata un’auto

Redazione

Francavilla, a fuoco la villetta in affitto: è dolo

Redazione