Cronaca

Abusi sessuali su minori, figli di amici: indagati due uomini

SUD SALENTO – È stata una delle presunte vittime, all’epoca dei fatti 15enne, a confidare tutto ad una sua coetanea: il ragazzino raccontò che una coppia di amici di famiglia, due uomini conviventi, lo aveva costretto ad assistere a rapporti sessuali mentre era in casa loro, per poi coinvolgere anche il minorenne contro la sua volontà.

Da questa confessione, confluita poi in una denuncia, sono partite le indagini preliminari della Procura leccese (titolare del fascicolo la pm Rosaria Petrolo) che adesso sono ufficialmente concluse. La coppia sotto accusa, un 48enne e 42enne di un paesino del sud Salento leccese, è indagata per violenza sessuale di gruppo aggravata e continuata. A difendere i due uomini sono gli avvocati Fabrizio Mangia e Angelo Valente.

Le presunte vittime intanto sono diventate due. Si tratta di minorenni, che – con dovizia di particolari – hanno ricostruito episodi distinti di molestie sessuali subite. Episodi diversi, ma stesso scenario: la coppia ospitava i minori in casa per aiutarli con i compiti di scuola, avendo un rapporto di fiducia e amicizia con le rispettive famiglie.

Nella querela della prima presunta vittima – un 15enne – le molestie denunciate risalgono al periodo febbraio-luglio dello scorso anno. Il ragazzino in più occasioni avrebbe assistito a rapporti sessuali tra i due indagati che, dopo aver tentato vanamente di convincerlo ad unirsi a loro, sarebbe stato forzatamente costretto a farlo.

Difesi dagli avvocati Giuseppe Castelluzzo e Simone Viva, i genitori del 15enne sono intenzionati a costituirsi parte civile.

In un’altra denuncia, quella della seconda presunta vittima (che non aveva ancora compiuto 14 anni), gli abusi risalirebbero all’estate scorsa, quando tre ragazzini – tutti minori e figli di amici di famiglia – sarebbero rimasti a dormire in casa della coppia, che li avrebbe convinti a stare tutti nel letto matrimoniale. Durante la notte uno dei ragazzini sarebbe stato molestato.

Anche in questo caso i genitori sono pronti a costituirsi parte civile con gli avvocati Vincenzo Del Prete, Giorgio e Silvio Caroli.

E.FIO

Articoli correlati

Auto contromano tra via Lucania e corso Italia: 5 auto coinvolte

Redazione

Domenica 20 e domenica 27, giornate di mercato extra a Lecce

Redazione

Dall’Ilva, ok condizionato all’Aia

Redazione

Marò, l’India: “Sì al dialogo tra governi ma deciderà la magistratura indiana”

Redazione

Droni “Ufo” sulle nostre teste, arriva la nuova normativa

Redazione

Società informatica evade il fisco per 600mila euro. Denunciato amministratore

Redazione