Sport

Una targa per Re Beto, Lecce abbraccia il suo campione

LECCE – Lo possiamo dire a gran voce: Juan Alberto Barbas è stato il miglior giocatore del Lecce. Il suo nome entra di diritto nel gradino più alto di un simbolico podio. Perché il mitico Beto è il Lecce. Con la sua tecnica sopraffina ha deliziato il Via del Mare entrando di diritto nel cuore dei tifosi giallorossi.
Il ritorno di Re Beto riaccende l’entusiasmo del popolo giallorosso. Prima tappa Milano con uno show organizzato dall’associazione Nuclei Lecce.
Barbas si è poi tuffato in città per raccogliere l’abbraccio dei tifosi e degli ultrà impegnato in un tour organizzato dall’associazione Salento Giallorosso.
Oggi è stata la volta delle Istituzioni con il Comune di Lecce che ha voluto consegnare una targa al campione giallorosso
Un turbinio di emozioni ha accompagnato Barbas.
Rivederlo nel Lecce, sotto altre spoglie, sarebbe un sogno per tutti i tifosi giallorossi.
All’iniziativa hanno preso parte anche l’assessore allo Sport Paolo Foresio che ha voluto farsi autografare una vecchia foto con Barbas, e i l’allenatore della formazione giallorossa Coppittelli e Chevanton, un altro grande campione che ha scritto tra le pagine più belle della storia del Lecce.

Articoli correlati

Nuoto, per la Pilato nuovo record italiano

Tonio De Giorgi

Lecce, continuità e ambizioni

Massimiliano Cassone

Taranto, mercato: attaccante tra le priorità di Capuano

Francesco Friuli

New Basket Brindisi, addio con Eric Lombardi

Massimiliano Cassone

Campagna abbonamenti Lecce, Liguori: “Tariffe uguali allo scorso anno”

Tonio De Giorgi

Basket A2, Brindisi e Nardò si preparano alla prossima stagione

Massimiliano Cassone