Sport

Lecce, mercato in entrata già chiuso, ma occhio ai colpi di scena

LECCE – Il mercato del Lecce è finito? Forse sì, forse no. Ieri il direttore generale dell’area tecnica Pantaleo Corvino ha chiarito che non ci sono più urgenze per coprire ruoli rimasti scoperti.

Vi era solo la necessità di dare un’alternativa in più principalmente in due ruoli: quello di interno sinistro e quello di laterale difensivo destro.

Ora come mezz’ala sinistra c’è anche Maleh, arrivato dalla Fiorentina. Un calciatore con caratteristiche offensive utili a variegare la manovra della formazione leccese. Per il momento Maleh ha giocato due tre partite: esordio da subentrante con la Lazio; partita da titolare contro lo Spezia e di nuovo subentrante contro il Milan. Piano piano Baroni lo sta portando ad una condizione ottimale. Sta cercando l’intesa migliore con i compagni di squadra e sicuramente farà emergere le qualità che dopo Venezia lo hanno portato a vestire la maglia della Fiorentina.

In difesa, dopo lo spostamento di Baschirotto al centro, serviva un vice Gendrey. È arrivato Cassandro, dal Cittadella. Un calciatore che è più di un vice Gendrey. Infatti può giocare anche a sinistra e al centro ruolo, quest’ultimo ricoperto nella Primavera del Bologna. A Verona potrebbe debuttare in giallorosso, a partita in corso.

Mercato chiuso, dunque, o quasi. Le defezioni di Pongracic e Dermaku non preoccupano Corvino. Il croato, dopo l’operazione alla caviglia destra sarà a disposizione fra almeno due mesi. Dermaku potrebbe mettersi a disposizione di Baroni a breve, ma deve recuperare la condizione migliore. Comunque sarà un’alternativa utile. E poi c’è Tuia, il cui futuro per ora è in giallorosso e tale dovrebbe essere fino a giugno.

Sul fronte partenze il mercato sarà più movimentato: il Benevento potrebbe prendere Rodriguez e forse pure Listkowski. Il club giallorosso difficilmente si priverà di entrambi a titolo definitivo.

La classifica del Lecce e gli indicatori di cui Corvino ha sempre parlato inducono la società e i due responsabili del mercato a fare il minimo indispensabile. Senza trascurare eventuali opportunità di prospettiva

Articoli correlati

Ufficiale: preso Farias. Rispoli e Dell’Orco: “Trovata tanta voglia, entusiasmo e serietà”

Redazione

Silvia Carofalo: “Ricominciamo da un fuoriclasse salentino”

Redazione

Baroni sulla Lazio: “Una delle più difficili da affrontare, serve aggressività”

Redazione

Nuova casa per il Nardò Basket che ricomincia da Smith

Redazione

Calabro: “Il Giugliano ha la sua identità, essere più pragmatici”

Redazione

Taranto e Saraniti: storia ai titoli di coda

Redazione