Cronaca

A pesca in area in area interdetta: multa salata e sequestro dell’attrezzatura

SAN CATALDO – Multa salata, da 2mila euro, per un peschereccio sopreso in un’area marina interdetta a San Cataldo. La battuta di pesca illecita è stata interrotta dall’Unità della Guardia Costiera Italiana “Diciotti” che nelle scorse ore era in perlustrazione nelle acque antistanti la marina leccese.

Immediato l’intervento del personale di bordo che ha intimato al peschereccio di dirigersi nel proprio porto base, quello di Otranto. Qui i militari hanno comminato ai responsabili una sanzione e sequestrato l’attrezzatura e il pescato. Quest’ultimo è stato devoluto in beneficienza.

L’intervento si inquadra nella più ampia attività di controllo della pesca operato dalla Guardia Costiera e che ha già consentito, nel Circondario marittimo di Otranto, di accertare svariati illeciti in danno all’ambiente marino e al consumatore finale, fra cui numerose tentate frodi e commercializzazione di specie al di sotto della taglia minima.

Articoli correlati

Tragedia in mare, morto un sub di 50anni

Redazione

Gallipoli, rissa all’esterno della discoteca: feriti due giovani

Redazione

Tragico scontro sulla Cutrofiano-Corigliano: 60enne muore in ospedale dopo ore di agonia

Redazione

Cutrofiano, restano gravi le condizioni della coppia vittima di un incidente stradale

Mario Vecchio

Scontro tra due auto: quattro feriti, grave una coppia

Mario Vecchio

Sassi contro l’autovelox sulla Lecce-Gallipoli, subito ripristinato

Redazione