Sport

V. Francavilla, ritiro terminato, la società lavora per completare la rosa

La Virtus Francavilla è tornata a casa, ritiro terminato, qualche giorno di relax e poi si ricomincia alla Nuovarredo Arena. Tantissime certezze e pochi interrogativi nel bagaglio acquisito in ritiro che si è chiuso con una sconfitta in amichevole con il Francavilla in Sinni giocata al Campo Sportivo “Nicola Vulcano” di Castelluccio Inferiore in provincia di Potenza, decisa da un gol su calcio di rigore di Marconato nel primo tempo, al 39° per l’esattezza. Un risultato casuale che però non altera gli equilibri che si sono creati a Moccone in Calabria.

Mister Calabro è cosciente di quello che ha in mano, una squadra solida che con un mix di gioventù ed esperienza può fare ma a tutti mentre Fracchiolla e Antonazzo sanno cosa manca e lì concentreranno nelle prossime ore tutti gli sforzi necessari.

Serve un centrocampista centrale, il resto poi si vedrà.

Sembra tramontata l’ipotesi Andrea Arrigoni, le attenzioni si sono concentrate tutte su Francesco Giorno dell’Alessandria. Se ci sono altri nomi tenuti nascosti balzeranno fuori nel momento della chiusura della trattativa, questo è quello che serve nell’immediato, poi se bisognerà prendere qualche altra pedina si deciderà con calma, anche perché il campionato inizierà il 4 settembre quindi c’è ancora tempo ma adesso bisogna chiudere il cerchio sul centrocampo e a breve dovrebbero esserci novità. La trattativa con l’Alessandria è in piedi.

Sul fronte amichevoli precampionato dovrebbero esserci ulteriori novità visto lo slittamento del campionato, questi giorni di riposo per la festività agostano serviranno per pensare, trovare soluzioni e per ricaricare le batterie.

Articoli correlati

Taranto inizia il tour de force

Redazione

Braglia squalificato due giornate

Redazione

Lecce, obiettivo Parma. Est sup. e Nord sup. sold out

Redazione

Moscardelli: “Soffriamo ancora troppo”

Redazione

A Leverano, primo Corso Nazionale di Guide Sportive per ciechi ed ipovedenti

Redazione

Brindisi, mercato da completare, si pensa agli svincolati

Andrea Contaldi