Attualità

Lecce respira arte e cultura con il Festival delle Letterature

LECCE – Cultura, arte e letteratura si sono perfettamente intrecciate nel capoluogo salentino durante il Festival delle Letterature, che si è svolto dal 26 al 28 maggio, organizzato dall’Accademia di Belle Arti di Lecce e promosso da Palcom Comunicazione e Imago Cooperativa sociale. Partner istituzionali della rassegna la Regione Puglia, il Comune di Lecce, l’Università del Salento, il Conservatorio di musica “Tito Schipa” di Lecce e l’USP Lecce.

Un ruolo fondamentale per la riuscita di questa prima edizione lo ha avuto la direttrice artistica Anilda Ibrahimi. che ha scelto come tema la scrittura radicata nelle storie della provincia, proponendo una riflessione sul rapporto con il proprio territorio e il confine con il grande mondo.

Un grande successo, con risultati ben oltre le aspettative, per la prima edizione del Festival, che ha visto ospiti nazionali e internazionali, artisti e book influencer. Una kermesse ricca di appuntamenti, che si è conclusa sabato 28 maggio con la presentazione dell’ultimo libro della scrittrice Chiara Tagliaferri “Strega commenda colore” (Mondadori), introdotta da Anilda Ibrahimi.

Tre giorni intensi, durante i quali si sono susseguiti eventi e le presentazioni letterarie di Anilda Ibrahimi, Valeria La Rocca, Donatella di Pietrantonio, Nicolas Ballario, Chiara Tagliaferri e Annalena Benini nella suggestiva location del chiostro barocco dell’accademia. Ma non solo: hanno preso vita anche interessanti workshop e laboratori con gli studenti dell’ABA sulla produzione grafica per l’editoria letteraria e di incisione e incontri ai quali sono intervenuti Maura Gancitano e Andrea Colamedici del progetto Tlon ed Emilio Fabio Torsello e Ilde Forgione.

Conferiti nella giornata di apertura del festival il sigillo accademico alla sceneggiatrice Ilaria Macchia e il titolo accademico d’onore all’attrice Serra Yilmaz. Tra gli ospiti dell’inaugurazione anche Giuliano Sangiorgi, frontman dei Negramaro.

Durante la tre giorni del festival, esposti all’ABA gli scatti della mostra “Ucraina, una storia dolorosa” del noto fotografo e inviato in Ucraina per Le Monde e Le Figaro Guillaume Herbaut e il lavoro di graphic e visual development realizzato per il gruppo musicale dei Negramaro a cura del collettivo grafico LRSA.

Ad allietare il pubblico i concerti degli studenti del Conservatorio “Tito Schipa” di Lecce. Anche un focus sull’editoria 2.0 e i nuovi media di promozione del libro con il webinar gratuito “Accademia Social Book”, al quale hanno partecipato scrittrici e note blogger, moderato da Giulia De Giorgi di Palcom Comunicazione.

Il Festival delle Letterature è stato un esperimento culturale promosso a pieni voti, per la numerosa partecipazione, per la qualità degli ospiti, per i contenuti ma soprattutto per la partecipazione degli studenti sia negli incontri che nei laboratori. – ha commentato il Presidente dell’ABA Nicola Ciracì – Un grazie al direttore Fiore, alla direttrice artistica Anilda Ibrahimi e a tutte le istituzioni e imprese che hanno collaborato ad iniziare dal Sindaco al Dirigente USP dr. Melilli. Abbiamo dimostrato che oltre ad essere terra di Letterature siamo nelle condizioni di creare nuovi mestieri intorno alla grafica, all’editoria e a tutto quello che ruota tra arte e cultura. Ci vediamo il 2023 con una nuova edizione e magari con un premio nazionale per il fumetto!”

Articoli correlati

Taglio del nastro per il Terminal Crocieristico

Redazione

Via libera del Tar alla prima Casa del commiato a Lecce

Redazione

Zone a rischio a Lecce? Udc: impieghiamo l’esercito

Redazione

Da Wuhan al Fazzi 3mila mascherine: “Missione compiuta”

Redazione

L’avv. Roberta Altavilla prima donna leccese eletta alla Cassa Forense

Redazione

ANCE Lecce lancia l’allarme: non possiamo lavorare, chiuderemo i cantieri

Redazione