Sport

Lecce: domani la Cremo e mercoledì il Vicenza ultime due tappe del tour de force

LECCE – Nervi saldi, entusiasmo, e testa sulle spalle, questo serve al Lecce di Baroni, per superare questo tour de force e questa corsa contro il tempo. Dopo la buona prova offerta a Roma nonostante l’eliminazione dalla Coppa Italia e dopo un giorno per scaricare la fatica è già tempo di rifinitura, domani arriva la Cremonese di Pecchia che all’andata, al termine di una gara dai due volti, vinse 3-0 con i gol di Valzania, Buonaiuto e Valeri che determinarono l’esordio con sconfitta per il nuovo Lecce targato 2021-22. Da quel momento la “Cremo” ha collezionato in 19 gare, 10 vittorie, 5 pareggi e 4 sconfitte, con 29 gol all’attivo, uno in meno rispetto al Lecce, e 17 al passivo, due in più rispetto al Lecce, ed ha 35 punti, uno in più rispetto al Lecce che però deve recuperare una partita.

Volendo fare un tuffo nelle statistiche però ci accorgiamo che le due squadre si sono incontrate tra Serie A, B, Lega Pro e Coppa Italia in totale 38 volte con 15 vittorie del Lecce, 13 della Cremonese e 10 pari. Al Via del Mare invece i grigiorossi hanno spesso sofferto ed in infatti hanno un bilancio su 18 gare di 11 sconfitte, 3 vittorie e 5 pareggi.

Mettendo da parte i freddi numeri diamo spazio al campo e all’orgoglio; e quei tre gol incassati a Cremona fanno ancora male in casa Lecce e sicuramente i giallorossi puntano a prendersi una rivincita per continuare a viaggiare su buoni ritmi e per staccare proprio la Cremonese in classifica.

Baroni dovrà fare a meno di Tuia, di Bleve a causa di noia muscolare alla coscia destra e di Rodriguez a causa di una lesione muscolare tra il primo e il secondo grado del bicipite femorale della coscia destra. Per il resto però ha avuto ottime indicazioni anche dalla Coppa Italia dove Listkowski ha giganteggiato e Calabresi ha dimostrato ancora una volta la sua forza e la sua duttilità e sarà difficile tenerli fuori. Il mister di Firenze ha comunque l’imbarazzo della scelta perché ha quasi tutta la rosa a disposizione e contro i grigiorossi potrebbero scendere in campo Gabriel tra i pali, Gendrey a destra con Lucioni e Dermaku centrali, ballottaggio a sinistra tra Gallo e Barreca, mentre le chiavi della cabina di regia in mezzo al campo dovrebbero tornare nelle mani di Hjulmand con Majer e Gargiulo ai lati, mentre davanti non dovrebbero esserci dubbi e quindi spazio a Strefezza, Coda e Di Mariano. Ovviamente in rampa di lancio ci sono non solo Calabresi e Listkowski ma anche Faragò che potrebbero diventare protagonisti a gara in corso.

Dunque, domani alle 18:30, a dare il via alle ostilità sportive tra giallorossi e grigiorossi sarà l’arbitro Daniele Chiffi di Padova.

Mercoledì poi al Via del Mare arriverà il Vicenza per il recupero della diciottesima giornata, subito dopo i giallorossi potranno rifiatare un po’, ci sarà la sosta e si tornerà in campo il 5 febbraio a Como e ci sarà tutto il tempo quindi per Baroni di ritrovarsi nel motore Simic e Asencio pronti a incidere in quello che sarà un nuovo inizio.

M.C.

Articoli correlati

Nuoto, per la Pilato nuovo record italiano

Tonio De Giorgi

Lecce, continuità e ambizioni

Massimiliano Cassone

Taranto, mercato: attaccante tra le priorità di Capuano

Francesco Friuli

New Basket Brindisi, addio con Eric Lombardi

Massimiliano Cassone

Campagna abbonamenti Lecce, Liguori: “Tariffe uguali allo scorso anno”

Tonio De Giorgi

Basket A2, Brindisi e Nardò si preparano alla prossima stagione

Massimiliano Cassone