Sport

Lecce, conto alla rovescia, il 15 agosto esordio ufficiale a Parma

LECCE – Inizia il conto alla rovescia del Lecce per l’esordio ufficiale in casa del Parma in Coppa Italia del 15 agosto alle ore 18; sarà una gara secca, dentro o fuori, previsti come da regolamento supplementari ed eventuali calci di rigore. Sarà possibile seguire la partita in diretta su Italia 1.

In caso di passaggio del turno, i giallorossi giocherebbero con la vincente tra Spezia e Pordenone in un tabellone che poi proporrebbe la Roma di Mourinho. Nulla di irrealizzabile ma tutto dannatamente difficile perché la squadra di Marco Baroni è ancora un cantiere aperto e le ultime operazioni, le più importanti, e cioè gli esterni offensivi molto probabilmente saranno formalizzate negli ultimi giorni. Quello di quest’anno è un mercato difficile, il Lecce non ha risorse illimitate come altre squadre di B e quindi non può e non deve lasciarsi aggredire dalla frenesia di chiudere presto delle operazioni che poi potrebbero rivelarsi poco utili al futuro della squadra.

Corvino e Trinchera lavorano sulle uscite e sono veramente tanti i profili da piazzare: Benzar, Felici, Maselli, Meccariello, Pisacane, Riccardi, Vigorito, si valuta ancora Vera ed anche Paganini, c’è tanto lavoro da fare per alleggerire le casse societarie da contratti importanti, tipo quello di Benzar ad esempio, ma anche Vera fu un’operazione molto onerosa all’epoca, insomma bisogna fare i conti per rimanere una società virtuosa che vuole raggiungere i risultati attraverso le idee e non sperperando risorse.

Dopo l’amichevole a metà giocata in Olanda con l’Heerenveen la squadra ha ottenuto la domenica libera e anche la mattina di lunedì, per riprendere nel pomeriggio nel quartier generale dell’Acaya.

Da valutare anche le condizioni di Rodriguez che non è al meglio e che in Olanda non è sceso nemmeno in panchina ma ha seguito la gara dalla tribuna.

Tra le note positive il bomber Coda che nelle due uscite più difficili, Vicenza e Heerenveen ha marchiato a modo suo il tabellino, così come il centrocampo che sembra già solido, da regolare ancora i giri del motore della difesa che comunque si dimostra già attenta.

Si ricomincia quindi con il mister di Firenze in campo a dare una precisa identità alla squadra e Corvino con Trinchera in giro per il mondo a scovare talenti. Tutto è in divenire.

M.C.

Articoli correlati

Lecce, adesso è ufficiale, ritiro in Austria dal 14 al 28 luglio

Massimiliano Cassone

Il Lecce non rinnova con Chevanton e Mazzeo

Redazione

Basket A2, Avantaggiato nuovo General Manager di HDL Nardò Basket

Massimiliano Cassone

Brindisi: incognite e speranze ma il tempo passa

Massimiliano Cassone

Lecce, Ubani terzino destro tedesco per la Primavera 1

Redazione

Lecce, volti nuovi, campagna abbonamenti e ritiro in Austria

Massimiliano Cassone