AttualitàEvidenza

Ancora troppi contagi e ospedali sotto pressione: Puglia verso la conferma della zona rossa

PUGLIA – La settimana di Pasqua ha alimentato l’illusione di un passaggio facile, questo venerdì, dalla zona rossa a quella arancione: pochi tamponi e dunque meno positivi. Ma i dati sulla pressione ospedaliera raccontano altro, così come gli ultimi bollettini, dove la percentuale dei nuovi contagi si attesta quotidianamente attorno al 10% rispetto ai test effettuati: i numeri restano tutt’altro che rassicuranti.

In una curva generalmente in calo, si registra dunque un lieve rialzo dei casi: non è difficile associare quanto sta accadendo al week-end pasquale, durante il quale è stato concesso un allentamento delle restrizioni, con la possibilità di far visita ad amici e parenti.

Ad ogni modo è il dato sui ricoveri a far convincere la Regione, in queste ore, della probabilità molto alta che la Puglia resti in zona rossa per un’altra settimana.

A preoccupare, e non poco, è proprio la situazione dei nosocomi che non sembra affatto migliorare, con le terapie intensive piene tra il 42 e il 44 per cento e i reparti di malattie infettive, medicina generale e pneumologia occupati più del 50%. Entrambi i dati sono molto al di sopra dei parametri stabiliti per il passaggio in zona arancione.

Nonostante l’indice Rt sia vicino ma comunque inferiore all’1, il passaggio in zona arancione non è più scontato come qualche giorno fa: se non si alleggerisce la pressione ospedaliera e se non si ingrana realmente la marcia con le vaccinazioni, qualunque allentamento delle restrizioni potrebbe avere un immediato effetto boomerang.

https://www.youtube.com/watch?v=70TPm9V5JOk

 

 

 

Articoli correlati

Giù le mani da TeleRama: diritto di cronaca a rischio

Redazione

Dillo a Telerama: a Torre Rinalda spiaggia sporca e non accessibile ai disabili

Redazione

Caso elezioni, le reazioni: “attacco inaccettabile a TeleRama”

Redazione

Candidati al voto, Poli Bortone al Virgilio e Salvemini al Calasso

Sergio Costa

Festeggiamenti per i 50 anni di professione religiosa di Suor Giulia

Mario Vecchio

Apre a Roma la nuova sede dell’Accademia Artisti Studios

Mario Vecchio