Cronaca

Droga ed estorsioni tra Parabita e Matino: inflitti oltre 30 anni di carcere

PARABITA,MATINO- Sono stati condannati ad oltre 30 anni carcere con il rito abbreviato 10 imputati nel processo nato dall’operazione “Le Veneri”. I carabinieri il 6 luglio scorso avevano arrestato i componenti di un presunto sodalizio criminale dedito allo spaccio di droga e alle estorsioni, attivo nei comuni di Parabita; Matino e Tuglie.

La sentenza è stata pronunciata dal gup Sergio Tosi che ha notevolmente ridimensionato le richieste del pm Carmen Ruggiero ad oltre 100 anni di carcere, rigettando l’aggravante mafiosa. Condanna per Pio Giorgio Bove di Parabita, ritenuto, al momento dell’arresto, il capo dell’organizzazione, a quattro anni. Pene da uno a sette anni per gli altri imputati. Assolto il 38enne di Tuglie Giuseppe Imperiale.

 

 

Articoli correlati

Giornata contro la Violenza sulle Donne, Piazza Sant’Oronzo si ferma per 15 minuti

Redazione

La Commissione Ecomafie fa tappa a Torre Veneri

Redazione

Ancora sangue sull’asfalto un’intera famiglia in ospedale

Redazione

Auto si schianta contro una moto sulla Patù-San Gregorio, motociclista ferito

Redazione

Sbarco a San Cataldo: arrestati i due presunti scafisti

Redazione

Vittima di continue minacce e percosse, donna denuncia il suo compagno

Redazione