Attualità

Il Natale al fianco degli ultimi: i giovani per la pace di Sant’Egidio chiedono l’aiuto di tutti

LECCE – Come ogni 25 dicembre, anche a Lecce come in tutto il mondo, i Giovani per la pace di Sant’Egidio sono pronti a dedicare il loro Natale agli ultimi. Le norme anti-contagio, però, quest’anno non consentono di organizzare le lunghe tavolate solidali di sempre. Per questo hanno deciso di reinventarsi, perchè l’emergenza povertà a Lecce non ha affatto rallentato il passo. Per questo i volontari fanno appello a tutta la comunità: servono generi alimentari per riempire i cestini da consegnare ad un centinaio di famiglie bisognose nel giorno della vigilia, oppure donazioni economiche che ne consentano l’acquisto. I prodotti saranno tutti acquistati dalle piccole attività leccesi per dare una mano anche al commercio locale.

Per i senzatetto, che non potrebbero usufruire dei prodotti a crudo inseriti nei cestini solidali, la sera della vigilia sarà consegnato loro direttamente un pasto caldo e un panettone. Idem nel giorno di Natale: al margine della celebrazione liturgica che si terrà a mezzogiorno nella chiesa di Santa Croce, sarà consegnato loro un pasto caldo d’asporto, degno dell’occasione.

Non finisce qui. Povertà e anonimato sono i due grossi macigni che, nei giorni di festa più che mai, risultano insostenibili. Per questo i volontari, per distribuire cesti e pasti, si divideranno in gruppi. Uno di loro sarà vestito da Babbo Natale. E questo perchè per grandi e piccini, con o senza un tetto, è previsto come sempre un dono personalizzato, in base alle esigenze che i volontari hanno potuto captare durante un intero anno di assistenza e solidarietà. Per questo chiunque voglia contribuire anche solo con l’acquisto di un giocattolo, un cappello o un paio di guanti, un ombrello, un rasoio, un capo d’abbigliamento…è il benvenuto!

“Ogni mano tesa in più, può contribuire a regalare un sorriso” dicono i giovani per la pace di Sant’Egidio che sperano, anche quest’anno e con una sfida ancora più grande da dover affrontare, di tagliare un traguardo importante: un sereno Natale per tutti.

E.FIO

Riferimenti de “I giovani per la Pace di Sant’Egidio”:

Riccardo: 328-4223889

Maria Teresa: 334-1828264

Articoli correlati

Lecce 2050: in un corto i grandi temi per progettare una città euro-mediterranea

Erica Fiore

Assistenza sanitaria estiva, rete potenziata: 20 postazioni e 6 ambulanze

Erica Fiore

Una rete per contrastare le povertà educative, l’evento finale a Le Costantine

Barbara Magnani

Morandi e Fiorello in giro per il Salento

Elisabetta Paladini

A Don Antonio Coluccia il premio Ipogeo 2024

Redazione

A Casarano l’abbraccio a difesa del “Ferrari”

Isabel Tramacere