Sport

Lecce: lavori in corso per Corvino

LECCE – Domenica 23 agosto i tesserati del Lecce dovranno ritrovarsi in città agli ordini di mister Fabio Liverani. Il campionato di serie B inizierà il 26 settembre; un mese di tempo per affilare le armi.

Dopo la retrocessione sono andati via i calciatori in prestito e cioè Babacar, Barak, Dell’Orco, Deiola, Farias, Lapadula, Paz e Saponara; anche Donati ha salutato tutti dopo aver scelto il ricco contratto del Monza a 750mila euro a stagione per tre stagioni.
Lapadula ha rifiutato l’offerta giallorossa perché vuole rimanere in A. Il direttore Corvino potrebbe provare a trattenere Saponara, un top player per la categoria e Deiola che dopo l’intervento al ginocchio potrebbe decidere, insieme al Cagliari, di rilanciarsi nel Salento.

Discorso a parte i prestiti ritornati alla base sui quali è iniziato già lo sfoltimento con la cessione di Saraniti al Palermo; Dumancic si è svincolato, mentre Tsonev ha un contratto fino al 2021 ma dovrebbe essere ceduto, da valutare la situazione del portiere Bleve, dei terzini Pierno, Benzar e Gallo e dell’attaccante Dubickas. Da capire anche la situazione di Riccardi perché il Venezia ha un opzione di riscatto ma il Lecce ha una contro opzione. Mentre Felici dovrebbe avere la sua occasione, almeno in ritiro, per capire se dargli una chance in B o farlo crescere ancora altrove dopo l’ottima stagione a Palermo.

Al netto di tutto questo, se non dovessero arrivare rinforzi fino a domenica 23 quali sono i calciatori che si presenteranno in sede? Ci saranno i portieri Gabriel e Vigorito, i difensori Calderoni, Lucioni, Meccariello, Rossettini, Rispoli e Vera; i centrocampisti Mancosu, Majer, Petriccione, Shakhov e Tachtisidis, e gli attaccanti Felici e Falco che nello specifico non sono delle punte.

In tutto sono 15 elementi più i ragazzi della Primavera che saranno aggregati. E si nota subito l’assenza di veri attaccanti.

Ovviamente ai 15 potrebbero aggiungersi Bleve, Benzar, Gallo, Tsonev e Dubickas, tutti in attesa di sistemazione.

L’apertura ufficiale del calciomercato è fissata per il 1° settembre, la chiusura il 5 ottobre; in ambito professionistico però si possono stipulare accordi con effetti anticipati, per consentire ai calciatori di essere già aggregati alla nuova società per svolgere la preparazione utile alla stagione sportiva 2020/2021.

Tanto lavoro da fare per Pantaleo Corvino: i reali obiettivi giallorossi sono coperti da un velo di segretezza fittissimo ed il direttore di Vernole sta sviando un po’ tutti ma dovrebbe, nei prossimi giorni, piazzare i primi colpi.

Per quanto riguarda il mercato in uscita su Gabriel, Mancosu, Majer, Petriccione e Falco c’è un intenso vociare ma nessun contatto ufficiale ancora e questa settimana potrebbe diventare molto calda; il Lecce vorrebbe trattenerli ma nessuno è incedibile di fronte ad una buona offerta.

La parola d’ordine è “si può vendere ma non svendere”.

M.Cassone

Articoli correlati

Virtus Francavilla, esame di maturità col Palermo

Redazione

Il Lecce si mette fuorigioco. Lerda: “Protagonisti nel bene e nel male”

Redazione

Dopo l’addio con Donati arriva quello con Lapadula. Saraniti verso Palermo

Redazione

Brindisi contro Ischia capolista

Redazione

Lecce, fase calda del mercato. Pronto un altro acquisto

Redazione

Lorusso e Pezzella, 39 anni fa il tragico evento

Redazione