Sport

Lecce: domenica in campo e nuovi tamponi. Milan nel mirino

LECCE – Il Milan è ormai all’orizzonte, manca poco più di una settimana alla sfida che il Lecce giocherà con i rossoneri.

Domenica di fatica e sudore e nuovi tamponi per tutto il gruppo; si continua nel massimo rispetto del protocollo.

Liverani ha cancellato il turno di riposo e tolto un allenamento doppio della settimana ma si scenderà in campo ogni giorno per chiudere il cerchio sul primo impegno del nuovo inizio. Lunedì ci sarà un altro allenamento in notturna, allo stadio, per continuare a prendere confidenza con gli orari del campionato.

Il 22 giugno alle ore 19:30 il Via del Mare riaprirà i battenti al nuovo inizio ed i giallorossi, nell’assordante silenzio di uno stadio vuoto, senza tifosi, senza colore, senza calore, e senza passione dovrà trovare le giuste motivazioni per rimettersi in cammino e agguantare la tanto agognata salvezza. Purtroppo il calcio al tempo del Covid-19 è questo e la speranza è quella che si riaccendono comunque le passioni, perché in qualsiasi contesto si giochi, il pallone che si infila nel sette regala sempre un pizzico di magia.

Liverani ha potuto vedere all’opera i rossoneri nella semifinale di Coppa Italia che hanno giocato venerdì sera contro la Juventus, terminata zero a zero, che ha determinato il passaggio dei bianconeri in finale in virtù del pareggio per 1 a 1 maturato a San Siro nella gara di andata.

La squadra di Pioli nonostante i primi venti minuti in cui ha sbandato parecchio subendo un rigore, sbagliato poi da Ronaldo, e l’espulsione di Rebic, ha tenuto bene il campo evitando in dieci uomini il tracollo. Il reparto difensivo è apparso molto accorto e compatto e Donnarumma in gran spolvero.

Detto ciò Pioli dovrà fare i conti l’assenza quasi certa di Ibrahimovic che scalpita per rientrare quanto prima.

Sarà una partita a scacchi in cui il centrocampo potrebbe essere determinante, potrebbe mancare, almeno dall’inizio, Deiola per la dolenzia al ginocchio che lo affligge dall’inizio di questa specie di nuovo ritiro, dall’affaticamento muscolare dovrebbe recuperare Mancosu, qualche dubbio per Farias.

Liverani e Coppola (foto US Lecce)

Liverani inoltre dovrà fronteggiare l’assenza di Donati squalificato e Dell’Orco convalescente dopo l’intervento di ernia inguinale. Se tutto andrà bene in quest’ultima settimana prima della sfida, il tecnico romano avrà l’imbarazzo della scelta. In mezzo al campo, nella peggiore delle ipotesi se Deiola dovesse rimanere fermo ai box, potrebbero agire Petriccione, Barak e uno tra Majer e Tachtsidis, in avanti dovrebbero esserci Falco e Saponara alle spalle di Lapadula, in porta ovviamente Gabriel e poi il tecnico romano dovrebbe optare per una difesa a quattro almeno dall’inizio con Meccariello a destra, Lucioni e Rossettini centrali e Calderoni a sinistra… e quel nome, Calderoni, rimbomba come il pallone che infilò all’andata nell’angolino dei suoi sogni regalando il pareggio al Lecce e quel che accadrà lo scopriremo.

M.C.

Articoli correlati

Lecce, Pierret è arrivato all’Aeroporto del Salento

Massimiliano Cassone

Lecce: ceduto Pascalau al Fotbal Club Dinamo 1948 București

Redazione

Lecce: è il giorno di Morente

Massimiliano Cassone

Lecce, Falcone osservato speciale. In Serie A è terzo

Tonio De Giorgi

Taranto, Giove – Capuano: secondo appuntamento

Francesco Friuli

Virtus Francavilla dopo Montervino ecco Ginestra

Redazione