Attualità

Galatina, 200 sedie vuote: la protesta in piazza dei commercianti

GALATINA – Su queste 200 sedie vuote, in Piazza San Pietro a Galatina, siedono idealmente 200 commercianti. 200 storie diverse messe in ginocchio dall’emergenza sanitaria e che con questa protesta simbolica hanno chiesto aiuto al Governo. Presente anche Paolo Pagliaro.

Su ogni sedia il nome di ogni imprenditore, commerciante, lavoratore autonomo che attende di conoscere il proprio destino per una ripartenza tutt’altro che in discesa.

Alla manifestazione si è aggiunta anche la protesta dell’unione nazionale Feste e Sagre e dell’associazione “Partner”che comprendono al loro interno ambulanti, artigiani, giostrai, service audio-luci, artisti di strada e tutto l’indotto che garantisce la buona riuscita di feste, sagre e fiere. Una fetta importante dell’economia locale che attende di conoscere che fine faranno questi eventi, senza i quali non si riuscirà a portare un piatto caldo in tavola.

Alla manifestazione, andata avanti dalle 8 del mattino fino alle 8 di sera, si sono susseguite varie presenze del mondo della politica e delle istituzioni, tra cui il primo cittadino di Galatina Marcello Amante.

Articoli correlati

Lecce 2050: in un corto i grandi temi per progettare una città euro-mediterranea

Erica Fiore

Assistenza sanitaria estiva, rete potenziata: 20 postazioni e 6 ambulanze

Erica Fiore

Una rete per contrastare le povertà educative, l’evento finale a Le Costantine

Barbara Magnani

Morandi e Fiorello in giro per il Salento

Elisabetta Paladini

A Don Antonio Coluccia il premio Ipogeo 2024

Redazione

A Casarano l’abbraccio a difesa del “Ferrari”

Isabel Tramacere