Sport

Lecce, dopo l’impresa siamo ai titoli di coda

LECCE (di M.C.) – Ultimi giri di orologio per il Lecce targato 2018-19 che ha regalato ai suoi tifosi la promozione in serie A: 19 vittorie, 9 pareggi, 8 sconfitte, 66 punti ed una media di 1,83 a partita.

Questo pomeriggio il capitano Marco Mancosu scenderà in sala stampa e poi tutti in campo per una sgambatura, domani i saluti finali ed il canonico sciogliete le righe ed il sipario può veramente calare.

È stata una stagione fantastica in cui, nonostante le tante difficoltà, la squadra di Liverani partita per disputare un campionato sereno e per conservare la categoria è diventata protagonista assoluta giocando anche il più bel calcio dell’intero torneo.

E dal bomber della squadra Andrea La Mantia, primo cannoniere con 17 gol a Cosenza leader silenzioso anche se ha giocato pochissimo, fino a Mancosu, Tabanelli, Falco, Tachtisidis, Lucioni, Majer, tutti, dovremmo fare l’appello per non dimenticarne nessuno, compreso Lepore andato via a gennaio così come Armellino e Torromino, tutti meritano un affetto smisurato per un traguardo che è una vera impresa sportiva. Adesso tutti insieme sono già diventati storia, la storia del Lecce.

Tutto arriva e tutto passa però… ciò che non passa mai nel calcio è la maglia: e quella giallorossa è già pronta a tornare a calcare i grandi palcoscenici.

Articoli correlati

Il Brindisi a Torre del Greco in cerca di continuità

Redazione

“Grande con le grandi”: la Panini celebra capitan Mancosu con una figurina extra

Redazione

Moriero si racconta in un libro. Il Lecce? Come quello del 1988

Redazione

Taranto, dopo Panico ecco Kanoute

Redazione

HDL Nardò, coach Di Carlo presenta il derby con San Savero

Redazione

Derby V. Francavilla-Taranto, c’è anche Ghirelli per un nobile motivo

Redazione